Milano
3:14 pm, 12 Luglio 22 calendario

Quarta dose over 60 già da oggi negli hub della Lombardia

Di: Redazione Metronews
condividi

Già da oggi pomeriggio, martedì 12, gli over 60 possono presentarsi senza prenotazione nei centri vaccinali lombardi per la quarta dose di vaccino anti Covid. Da domani dovrebbe essere possibile prenotarsi sul portale regionale. Lo ha annunciato il presidente della Regione Attilio Fontana: «Dopo avere ricevuto, nella serata di ieri, la circolare del ministero della Salute, che apre la possibilità di accedere alla quarta dose della vaccinazione anti-Covid anche per gli over 60, ci siamo attivati per rispondere al meglio a questa indicazione. Fin da ora posso dire che tutti gli over 60 che si auto-presenteranno, da questo pomeriggio, anche senza prenotazione, nei grandi hub vaccinali attivi in Lombardia saranno vaccinati. E già da domani, sul nostro portale, dovrebbe essere possibile procedere alle prenotazioni per gli over 60». In Lombardia per la quarta dose è già in funzione un grande hub per ogni Ats, ha aggiunto Fontana. Da domani, quindi, i grandi hub sono riaperti alle prenotazioni con lo stesso sistema che si è avuto nella prima vaccinazione, utilizzando il portale di Poste. Secondo quanto trapelato sono già disponibili circa 31mila appuntamenti, che si aggiungono ai 22mila già fissati.

L’annuncio ufficiale è arrivato nel pomeriggio. «Da domani 13 luglio, alle 9 – annuncia la vicepresidente della Regione e assessore al Welfare, Letizia Moratti – il portale di registrazione di Poste (https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/) sarà abilitato alla prenotazione della quarta dose da parte dei soggetti eleggibili. Solo per la giornata di oggi, 12 luglio, coloro che rientrano nei target indicati potranno recarsi senza prenotazione, in libero accesso, in uno dei centri vaccinali Covid per richiedere la somministrazione della quarta dose».
La direzione generale Welfare della Lombardia ricorda che «la circolare del ministero della Salute modifica l’indicazione precedente e raccomanda di procedere al second booster, a distanza di 120 giorni, anche nel caso di infezione accertata dopo la prima dose booster. Questa indicazione sarà immediatamente attuata nei centri vaccinali, anche prevedendo l’estensione degli orari di apertura delle linee in considerazione del possibile aumento della richiesta, e comunicata alle Rsa/Rsd, residenze sanitarie per anziani e disabili, al fine di procedere con l’offerta attiva agli ospiti che non sono stati vaccinati con la seconda dose di richiamo in ragione di infezione avvenuta dopo il primo richiamo. Il Gruppo di coordinamento Vaccinazioni anti Covid-19, sulla base del monitoraggio delle prenotazioni – informa inoltre la Dg Welfare – convocherà a breve un incontro per un allineamento sulla programmazione estiva delle aperture dei Centri vaccinali».

Intanto crescono i casi: sono 20.201 in Lombardia a fronte di 79.084 tamponi effettuati (il 25,5%) e 15 le persone decedute.  In aumento i ricoveri in terapia intensiva (36, +7) e quelli negli altri reparti (1.383, +77).

12 Luglio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo