Cinema lungo il Tevere
10:18 am, 12 Luglio 22 calendario
3 minuti di lettura lettura

È la notte di Ozpetek al Cinema lungo il Tevere

Di: Redazione Metronews
cinema lungo il Tevere
condividi

Il 13 luglio a  Scena-Il cinema lungo il Tevere il regista Ferzan Ozpetek e l’attrice Paola Minaccioni saranno intervistati da Laura Delli Colli.  Con loro i produttori Tilde Corsi e Gianni Romoli. A seguire la proiezione delle prime due puntate della serie tv “Le fate ignoranti”. Ideata dal regista con Gianni Romoli come reboot dell’omonimo film campione d’incassi del 2001. Il romantic drama ha riscosso un grande successo ed è disponibile su Disney+.

L’arena cinematografica di 110 posti a ingresso libero, aperta dal 17 giugno al 31 luglio, è all’interno della manifestazione “Lungo il Tevere…Roma 2022: un fiume di cultura”. Si trova sulla banchina del Lungotevere Ripa, lato Trastevere. Si raggiunge dalla scalinata di Ponte Cestio e, per le persone con disabilità, dalla discesa del Porto di Ripa Grande.

Ozpetek da Istanbul a Il cinema lungo il Tevere

Ferzan Ozpetek (Istanbul, 1959) si trasferisce nel 1976 a Roma per studiare Storia del Cinema all’Università La Sapienza. Debutta alla regia  con Il Bagno Turco – Hamam (1997), selezionato per la Quinzaine des Réalisateurs a Cannes. I film successivi – fra gli altri titoli  Le Fate Ignoranti (2001), La Finestra di Fronte (2003) e Mine Vaganti (2010) occupano al box office posizioni strabilianti. E ottengono premi prestigiosi come David di Donatello, Nastri d’Argento,  Ciak e Globi d’oro. Nel 2008 il MOMA di New York gli dedica una prestigiosa Personale.

Nel 2011  dirige la sua prima opera lirica, L’Aida di Giuseppe Verdi. Un successo replicato l’anno successivo al Teatro San Carlo di Napoli con la Traviata e nel 2019 con Madama Butterfly. Nel 2017 esce nelle sale  Napoli velata e due anni dopo La Dea Fortuna  (premi David e Nastro d’argento a Jasmine Trinca come migliore attrice protagonista). Nel maggio 2019 è alla Biennale d’Arte di Venezia con la video installazione Venetika  e a gennaio 2020 dirige  l’adattamento teatrale del suo omonimo film  Mine vaganti rientrato ora in tour nazionale dopo la sospensione causa lockdown.

I romanzi e i premi

È del 2013 il suo primo romanzo, Rosso Istanbul  per Mondadori da cui 4 anni dopo trae il film omonimo. Nel 2015 firma il suo secondo romanzo, Sei la mia vita. E nel maggio 2020 il terzo romanzo Come un respiro balzato come un fulmine in vetta alle classifiche di vendita.  Alla Mostra del Cinema di Venezia , in occasione delle Giornate degli Autori, riceve il Premio SIAE  2020.  In ottobre ottiene per La Dea Fortuna il Premio FICE  quale “autore che può vantare la non comune capacità di coniugare una costante qualità di scrittura, messa in scena, direzione degli attori e un indiscusso successo di pubblico”.

Ancora per La Dea Fortuna arrivano 3 Ciak d’oro per Migliore Film. Migliori attori protagonisti Stefano Accorsi e Edoardo Leo. Migliore canzone a Diodato. Il cineasta è  stato l’ideatore, sostenuto dalla SIAE, della costituzione della “Giornata dei Camici bianchi” divenuta legge dello Stato per celebrare ogni 20 febbraio l’impegno del personale sanitario nella lotta al Covid 19.

Tra cinema e teatro

Gli ultimi due mesi del 2021 sono dedicati al teatro con la ripresa attualmente in tournée dello spettacolo Mine Vaganti . Inoltre Ozpetek porta in scena Ferzaneide, monologo da lui stesso scritto, diretto e interpretato “un viaggio sentimentale attraverso i ricordi, le suggestioni e le figure umane che hanno ispirato molti dei suoi film”. Un successo strabiliante, inaspettato, con sold out in tutti i teatri italiani che ospitano lo spettacolo. Nella scorsa edizione del Festival di Giffoni gli è stato attribuito il prestigioso Premio Truffaut riservato negli anni a cineasti italiani e internazionali. A seguire i Festival del Cinema di Taormina e di Venezia dove è stato celebrato il ventesimo anniversario del film Le Fate ignoranti da cui è stata tratta la  serie tv omonima in otto episodi diretta da lui stesso e da Gianluca Mazzella disponibile su piattaforma Disney + a partire dallo scorso  13 aprile. Nello stesso mese di Aprile al Museo MAXXI di Roma viene esposta la sua video installazione Venetika realizzata per la Biennale d’Arte di Venezia 2019 .

Il cinema lungo il Tevere

Mercoledì 13 luglio ore 21.
Ospiti: Laura Delli Colli intervista Ferzan Ozpetek,  Paola Minaccioni, Tilde Corsi, Gianni Romoli.
Alle 21.30 proiezione primi due episodi serie tv “Le fate ignoranti”(2022) regia Ferzan Ozpetek.

 

12 Luglio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA