taranto
4:53 pm, 29 Giugno 22 calendario

Cozze “alla diossina” dal Mar Piccolo di Taranto al mercato ittico

Di: Redazione Metronews
condividi

Cozze provenienti dall’inquinatissimo Mar Piccolo di Taranto destinate a finire sui banchi del mercato ittico. Le ha scoperte una operazione congiunta tra il Commissariato di Polizia Borgo e la Guardia Costiera di Taranto, in collaborazione con l’Asl del capoluogo jonico, a tutela della sicurezza alimentare e contro il commercio illegale di mitili.

Cozze alla diossina

I poliziotti, unitamente ai militari della Guardia Costiera che già da tempo monitorava il litorale del Mar Piccolo, hanno fermato in strada Citrezze, nei pressi dei cantieri navali di Taranto, un furgone che trasportava al suo interno circa 2 tonnellate di cozze provenienti dal primo seno del Mar Piccolo di Taranto. In quell’area vige il divieto assoluto di raccolta dei mitili a causa dell’elevata presenza di diossina e Pcb, sostanze cancerogene, cosi come disposto dall’ordinanza regionale 323 del 2021.

Accertata la provenienza del prodotto, destinato al mercato ittico nel territorio di Bisceglie ed identificato il titolare della ditta, i poliziotti ed i militari sequestrato e successivamente distrutto il materiale sequestrato ad opera di una ditta specializzata. Il mezzo che trasportava il prodotto ittico è stato preso in custodia dalla Guardia Costiera, mentre il titolare della ditta è stato deferito alla Procura della Repubblica di Taranto per la presunta violazione del reato di commercio di sostanze alimentari nocive ed inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

29 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA