Roma
4:15 pm, 24 Giugno 22 calendario
3 minuti di lettura lettura

I “No carb” bloccano il Raccordo. Di nuovo

Di: Redazione Metronews
condividi

Nuovo blitz degli ambientalisti del gruppo “Ultima generazione” sul Grande Raccordo Anulare di Roma. Questa mattina, intorno alle 7.30, un gruppo di circa 10 di attivisti ha fermato il traffico sul Gra nel tratto di strada tra le uscite Casilina e Appia, scatenando la protesta degli automobilisti. Un blocco durato almeno 40 minuti, che ha scatenato la rabbia degli automobilisti incolonnati. Numerose le persone che hanno tentato di “liberare” la carreggiata da sole, senza attendere le autorità. Molti i momenti di tensione e violenza con gli automobilisti esasperati da una parte e gli attivisti che urlavano le loro ragioni dall’altra e si incatenavano l’uno con l’altro. Verso le 8,30 sul posto sono interventi gli agenti della Polizia stradale e del commissariato Tor Carbone che hanno ristabilito la calma con non poca fatica. I dieci dimostranti sono stati portati in commissariato per essere identificati. Nei giorni scorsi, sempre lo stesso gruppo, aveva messo in atto altri tre blitz identici sul Grande Raccordo Anulare, per protestare contro l’abbattimento dei cinghiali disposto dalle autorità.

Cosa chiedono gli attivisti che bloccano il Raccordo

Le richieste che portano avanti gli attivisti di “Ultima generazione” erano state esplicitate il 22 giugno scorso, dopo l’ultimo blocco del traffico, sempre sul Raccordo. Nel comunicato stampa si legge: «Le nostre richieste sono sempre le stesse, da mesi: interrompere immediatamente la riapertura delle centrali a carbone dismesse e cancellare il progetto di nuove trivellazioni per la ricerca ed estrazione di gas naturale; procedere a un incremento di energia solare ed eolica di almeno 20GW nell’anno corrente, e creare migliaia di nuovi posti di lavoro nell’energia rinnovabile, aiutando gli operai dell’industria fossile a trovare impiego in mansioni più sostenibili».

24 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo