Crisi energetica
12:47 pm, 21 Giugno 22 calendario

Cingolani ottimista sul “price cap” al gas

Di: Redazione Metronews
Cingolani: «Italia indipendente
condividi

Crisi del gas, Cingolani ottimista sul “price cap”.Dopo il taglio delle forniture  del 50% da parte della russa Gazprom, il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha previsto una serie di riunioni per fare il punto sulla situazione dei flussi di gas e degli stoccaggi nel Paese. Oggi si terrà l’incontro  con il Comitato tecnico di emergenza e monitoraggio del gas, mentre per domani  Cingolani ha convocato i vertici delle principali società energetiche italiane.

Gas, Cingolani ottimista

Dopo il taglio delle forniture  del 50% da parte della russa Gazprom, il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha previsto una serie di riunioni per fare il punto sulla situazione dei flussi di gas e degli stoccaggi nel Paese. Oggi si terrà l’incontro con il Comitato tecnico di emergenza e monitoraggio del gas, mentre per domani  Cingolani ha convocato i vertici delle principali società energetiche italiane.

Accelerare sugli stoccaggi

Due le indicazioni del ministro: spingere sullo stoccaggio e ottenere l’ok in Europa ad un price cap. «Qui le aziende chiudono e le famiglie sono in difficoltà –  ha affermato il titolare della Transizione Ecologica nel corso dell’assemblea di ‘Elettricità Futurà – non perché  manchi realmente il gas, ma perché qualcuno dietro ad una tastiera ha deciso di alzare il prezzo, di dover farlo pagare di più. Bisogna porre un limite, noi abbiamo proposto un price cap».  Sul price cap «ci stiamo lavorando, probabilmente otterremo qualcosa», spiega ottimista Cingolani.  L’Italia, poi, deve accelerare lo stoccaggio del gas per raggiungere entro fine anno il target del 90% di capacità visti i tagli alle forniture da parte della Russia. «Abbiamo il dovere di andare molto veloci».

 Le mosse del ministro

Se la Russia dovesse fare ulteriori tagli nelle  il ministro Cingolani non avrebbe bisogno dell’approvazione del Comitato per introdurre misure d’emergenza. Secondo il decreto-legge n.17 del primo marzo 2022, sulle disposizioni per aumentare la sicurezza delle forniture di gas naturale, il ministro può attuare  diverse contromisure senza il passaggio dal Comitato.

21 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo