9:40 am, 21 Giugno 22 calendario

Basket: Nba, Warriors festeggiano titolo con parata per strade di San Francisco

Di: Redazione Metronews
condividi

San Francisco, 21 giu.(Adnkronos) – Dopo tre parate (2015, 2017 e 2018) per le strade di Oakland, i Golden State Warriors hanno festeggiato il titolo di quest’anno a San Francisco in seguito allo spostamento della franchigia. Il bus scoperto con la squadra ha percorso poco più di due chilometri, nel cuore della città, su Market Street. Sul pulmann lo slogan che ha accompagnato la squadra per tutti i playoff (“Gold Blooded”) e la scritta: “7 volte campioni Nba”. Tante bottiglie di champagne, qualche fucile ad acqua per allievare il gran caldo dei tifosi e anche le stelle filanti con i colori sociali: il blu, l’oro e il bianco. Stephen Curry l’Mvp delle ultimi finali ha scelto di indossare al collo (legati a una collanina) i suoi tre precedenti anelli vinti con Golden State. Il quarto lo riceverà alla opening night della stagione 2022-23.

“Vi mentirei -ha detto Curry parlando dal palco al termine della parata- se vi dicessi che a inizio anno sapevo che saremmo stati qui a festeggiare, però il modo in cui avevamo chiuso la scorsa stagione [15 vittorie nelle ultime 20 gare, prima di essere eliminati ai play-in, ndr] mi lasciava pensare che fossimo sulla strada giusta”.

Klay Thompson come sempre ha fatto notizia in maniera divertente il: è arrivato alla parata per le strade di San Francisco con la sua barca, solcando le onde della Baia: ma il vento ha fatto un brutto scherzo, facendogli volare via il cappellino delle Finals 2022. Thompson ha subito trovato il rimpiazzo presentandosi con il classico cappella bianco da marinaio che già più di una volta era stato parte del suo look nelle storie su Instragram.

A coach Steve Kerr è stato fanno notare che è ormai arrivato a 9 anelli vinti, 5 da giocatore e 4 da allenatore – e la domanda è arrivata immediata: “Stavi liberando lo spazio sul pollice dell’altra mano?”. “Assolutamente sì”, la risposta di chi ha ancora fame di vincere. Come al solito auto-ironico, l’allenatore degli Warriors ha ammesso che solo adesso (“dopo oltre 48 ore”) la sbornia post-festeggiamenti si sta lentamente esaurendo: “Quando hai 56 anni ci metti un po’ di più a fartela passare. La mia testa sta lentamente tornando a schiarirsi”, ha scherzato Kerr.

21 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA