ostuni
5:42 pm, 19 Giugno 22 calendario

Ostuni, il premio Oscar Paul Haggis fermato per violenza sessuale

Di: Redazione Metronews
condividi

Il regista canadese premio Oscar Paul Haggis, a Ostuni nell’ambito di una kermesse, è stato sottoposto a fermo di pm per violenza sessuale e lesioni aggravate.

Paul Haggis e la denuncia

L’uomo che ha firmato pellicole pluripremiate come Million dollari baby è stato denunciato da una donna inglese di 30 anni che ha raccontato di aver subito abusi per due giorni, e poi portata in aeroporto a Brindisi e lasciata lì.

Stando a quanto riferito dalla Procura, nello scalo, «la ragazza, in evidente stato confusionale, veniva notata da personale dell’Aeroporto» e da quello della Polizia di Frontiere che dopo le prime cure avrebbe interessato i colleghi della Squadra mobile.

Ad eseguire il provvedimento firmato dal procuratore aggiunto Negro e dal pm perchè «secondo gli elementi raccolti, l’indagato avrebbe costretto la giovane, da lui conosciuta tempo addietro, a subire rapporti sessuali». La Procura riferisce che «la vittima, a seguito di uno dei rapporti sessuali riferiva di essere stata costretta a rivolgersi alle cure dei sanitari» e che «dopo un paio di giorni di permanenza e di rapporti non consenzienti la donna veniva accompagnata dall’uomo dinanzi all’aeroporto Papola Casale di Brindisi e lì lasciata all’alba, nonostante le precarie condizioni fisiche e psicologiche della donna».

La donna sarebbe stata quindi accompagnata all’ospedale «Perrino» del capoluogo brindisino «per il c.d. protocollo rosa destinato alle vittime di violenza». E qui la ragazza avrebbe formalizzato la denuncia che ha dato il via all’indagine che ha portato al fermo indiziario con i magistrati inquirenti che hanno chiesto «l’incidente probatorio della parte offesa finalizzato a cristallizzare le dichiarazioni della stessa».

“Sono totalmente innocente, fate accertamenti subito”

«Fate accertamenti il prima possibile, sono totalmente innocente». Sono state le parole che Haggis ha consegnato attraverso il suo avvocato Michele Laforgia, del foro di Bari.  La famiglia di Haggis avrebbe raggiunto il regista dall’America.

Il festival

Haggis, 69 anni,  ha vinto la statuetta d’oro nel 2004 per il suo film Crash,  ed era ad Ostuni (Brindisi) perchè dal 21 al 26 giugno prossimo la “Città Bianca” ospita l’Allora Fest, in manifestazione che intende «diventare il Festival Internazionale di Cinema, Arte e Musica. Una manifestazione culturale unica e incisiva che celebra registi, artisti e musicisti, fonte di ispirazione capaci di mostrare l’umanità in tutte le sue sfaccettature».

Haggis, in particolare avrebbe dovuto intervistare e conversare con i registi Edward Norton e Michael Nozik ed era stato di recente nel Salento perchè aveva curato il cortometraggio per Mesagne candidata Capitale alla cultura 2024.

L’organizzazione del festival «ha appreso con costernazione e shock la notizia che Paul Haggis è in stato di fermo per presunta violenza e comunica che il Festival rimane confermato». Le direttrici dell’”Allora Fest hanno immediatamente eliminato ogni partecipazione del regista dalla manifestazione e, in una nota, «esprimono al contempo piena solidarietà verso la donna coinvolta nella vicenda. I temi scelti per il Festival sono, tra gli altri – si spiega – quelli della eguaglianza, parità di genere, solidarietà. Come professioniste e donne sono costernate e si augurano che il Festival sia uno strumento di informazione e sensibilizzazione su un tema così attuale e drammaticamente in aumento».

19 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA