• facebook
  • twitter
  • linkedin
  • youtube
Milano
Edizioni locali » Milano » Maxi rissa di via Bolla, accuse Comune-Regione
Milano
6:03 pm, 12 Giugno 22 calendario
4 minuti di lettura lettura

Maxi rissa di via Bolla, accuse Comune-Regione

Di: Redazione Metronews
condividi

Non si placano le polemiche dopo la maxi rissa scoppiata nei caseggiati popolari di via Bolla, gestiti da Aler Milano, venerdì notte. Oggi il sindaco Beppe Sala ha scritto un post su Instagram, proponendo a Regione Lombardia una gestione unitaria della case Aler. Un invito rispedito al mittente dall’assessore regionale Riccardo De Corato.

«Proviamo ad andare al di là delle colpe degli uni e degli altri», ha postato Sala, «Dobbiamo cambiare strutturalmente il modello di gestione e continuo a pensare che un’unica organizzazione per la gestione di tutte le case sarebbe la cosa migliore. Rinnoverò quindi l’invito a Regione Lombardia per ricercare una soluzione che vada in quella direzione». «Molti dei problemi nelle case popolari nascono dall’abusivismo. Il mio precedente mandato è iniziato nel 2016 e i dati dicono come abbiamo lavorato in questi anni: nelle case del Comune, quelle MM, abbiamo onestamente fatto un discreto lavoro – ha aggiunto Sala che ha postato una tabella che racconta in numeri dell’abusivismo nelle case popolari -. Non è stato così invece per le case della Regione, Aler. E tanto per essere chiari, nelle case Aler di via Bolla si arriva al 35% di abusivismo. Ovvio che i problemi sono anche altri, non c’è solo l’abusivismo. Il 10% dei milanesi vive in abitazioni di edilizia pubblica».

A rincarare la dose, anche il consigliere regionale Carmela Rozza, che oggi si è recata in via Bolla per un sopralluogo con il vicepresidente dell’ottavo municipio, sempre del Pd, Fabio Galesi: «In via Bolla regna una calma irreale, una situazione che lascia pensare che si stiano preparando atti uguali o peggiori a quelli di venerdì sera. Non c’è più tempo per le parole, io auspico che domani in Prefettura si decida di procedere con lo sgombero degli abusivi e l’inizio dei lavori di riqualificazione», ha dichiarato Rozza in una nota «quello che abbiamo trovato è la quiete prima della tempesta, con i cassonetti pieni di pezzi di legno che in un momento possono diventare spranghe, e altri mobili ammassati in un angolo del cortile. Chi pensasse che la buriana sia passata non ha capito come funzionano queste cose. Lì tutto può succedere, o si interviene subito o sarà il caos».

De Corato: «In via Bolla mandare l’esercito»

Contro il sindaco si è invece scagliato l’assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato: «Il ministro Lamorgese e il sindaco Beppe Sala hanno a disposizione uno stuolo di poliziotti, carabinieri e vigili che devono intervenire per effettuare gli sgomberi in quanto la legge attribuisce a loro questo compito. Aler ha appena 21 ispettori e non hanno questa competenza!», dice. Per De Corato, sulla maxi rissa «il sindaco cerca solo alibi per nascondere le sue gravi responsabilità circa il fatto che la Polizia locale nelle case Aler ha fatto molti meno sgomberi rispetto agli alloggi comunali di MM». «Il sindaco Sala dice che serve una gestione unica delle case popolari. In realtà, è soltanto un alibi per mettere le mani sul patrimonio di case popolari della Regione», prosegue De Corato, e «Lamorgese e Guerini mandino l’esercito come chiedo da tempo!».

Leggi di più

12 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo
Articoli correlati
Milano
Continue risse e violenze, chiuso il Number One di Arese
I sigilli sono scattati dopo che, lo scorso gennaio, si era consumata una rissa tra più persone con tanto di lancio di tavoli e sedie di plastica
Milano
Moda e design dialogano nel segno della sostenibilità
Oggi negli spazi di Base e nel segno della sostenibilità, nell'ambito dell'evento Milano Circolare 2024, l'assessora allo Sviluppo economico con delega a Moda e Design Alessia Cappello ha incontrato in un inedito dialogo a tre la presidente del Salone del Mobile.Milano, Maria Porro, e il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa
Milano
Coldiretti, ripiantati a Milano gli abeti natalizi con Campagna Amica
Ripiantati in un'area verde delle case popolari di Calvairate-Molise-Ponti i dodici alberi che dopo le festività natalizie i clienti del mercato agricolo di Porta Romana hanno riconsegnato a Campagna Amica per non farli morire
Milano
L’università Milano Bicocca contro la violenza di genere
Si intitola “Saperi e competenze contro la violenza di genere” l'incontro che si terrà il 4 marzo a partire da mezzogiorno, nella Sala Rodolfi, Edificio Agorà/U6 in piazza dell'Ateneo Nuovo, 1
Milano
Incendio nel milanese, VVFF: «C’è ancora il rischio di crolli»
Prosegue l'opera delle squadre dei Vigili del Fuoco impegnate da ieri pomeriggio nell'incendio che ha distrutto un capannone industriale a Cavaione, frazione di Truccazzano