Terremoto
2:48 pm, 9 Giugno 22 calendario
3 minuti di lettura lettura

Terremoto lungo la costa marchigiana di magnitudo 4.1

Di: Redazione Metronews
condividi

Una scossa di Terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata dall’Ingv sulla costa marchigiana intorno alle 13:18 di questa mattina. L’epicentro è stato calcolato nelle acque del mare tra Fermo e San Benedetto del Tronto a una profondità di 22 chilometri. Il sisma è stato avvertito dalla popolazione anche a Pescara, soprattutto ai piani alti degli edifici. Sebbene la scossa sia stata avvertita distintamente in tutta la Regione, al momento non si segnalano danni.

Il traffico ferroviario sulla linea Pescara-Ancona è stato sospeso in via precauzionale per verifiche tecniche a seguito di un terremoto avvertito tra Alba Adriatica e Porto San Giorgio. Lo comunica Trenitalia. E’ in corso l’intervento dei tecnici per consentire la regolare ripresa del traffico.

Piccola sequenza sismica

Piccola sequenza sismica sulla costa picena, al confine tra Marche e Abruzzo. Dopo la prima scossa di magnitudo 4.1 alle 13.18, ne sono state registrate altre due: alle 13.22, con magnitudo 2.4, e alle 13.39, con magnitudo 3.

Al momento non si segnalano danno a persone ma molti cittadini sono usciti in strada per mettersi in sicurezza. Sono in corso le verifiche su edifici pubblici e privati. A Cupra Marittima e a Grottammare, i sindaci hanno attivato i Coc e avviato grazie a tecnici comunali, protezione civile e vigili del fuoco una serie di ispezioni negli istituti scolastici, in particolare nelle scuole medie, che da domani ospiteranno gli esami. Lungo la linea ferroviaria Ancona-Ascoli, un treno si è fermato alla stazione di Pedaso per consentire di soccorrere un viaggiatore che si era sentito male.

 

9 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo