Roma
8:04 pm, 9 Giugno 22 calendario
2 minuti di lettura lettura

Lite tra donne nel sangue: sfregiata davanti casa

Di: Redazione Metronews
Sfregiata
condividi

Una lite tra donne per questioni economiche finisce nel sangue. Sfregiata davanti casa al Quarticciolo. La responsabile è una donna di 32 anni, che gli agenti del commissariato Prenestino Nuovo hanno denunciato con l’accusa di lesioni. La vittima ha invece 34 anni.

Lite tra donne nel sangue: sfregiata davanti casa

Sfregiata al volto con una lama per una questione di soldi. È successo a Roma, in via Ugento, al Quarticciolo, dove una ragazza marocchina di 34 anni è stata colpita al volto, probabilmente con un coltello o con una lama, da una sua connazionale.

I fatti risalgono al primo pomeriggio del 31 maggio. La vittima è stata portata al Policlinico Umberto I dove poi è stata sedata. La donna ha avuto una prognosi di 21 giorni.
Secondo quanto si apprende da fonti della Questura, la 34enne ha raccontato ai poliziotti del Distretto Prenestino, intervenuti sul caso, che a sfregiarla è stata una sua connazionale.

Gli investigatori hanno dovuto attendere il giorno successivo al ricovero per ascoltare la donna ferita. La 34 enne infatti aveva perso i sensi dopo l’aggressione subita. L’accoltellamento al volto è avvenuto davanti alla soglia dell’abitazione della vittima. È qui che la connazionale si è presentata con il coltello in mano vantando un presunto debito.

Una volta appurato che il dissidio era legato a una questione di soldi, gli agenti si sono messi sulle tracce della presunta responsabile. Dopo alcuni giorni di ricerche, gli agenti dello stesso Commissariato Prenestino hanno individuato, rintracciato e denunciato l’autrice del ferimento, risultata irregolare sul territorio nazionale.

9 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo