ue
11:54 am, 7 Giugno 22 calendario

Ue, il caricabatterie sarà universale, di tipo Usb-C

Di: Redazione Metronews
condividi

Il Parlamento europeo e il Consiglio Ue hanno raggiunto un accordo sul caricabatterie universale. La direttiva propone un unico caricatore, di forma Usb-C, per cellulari, tablet, e-reader, fotocamere digitali e altri dispositivi elettronici.

Il caricabatterie universale sarà Usb-C

In base alle nuove regole, dal 2024 i consumatori non avranno più bisogno di un dispositivo di ricarica e di un cavo diversi ogni volta che acquistano un nuovo dispositivo e potranno utilizzare un caricabatterie per tutti i loro dispositivi elettronici portatili di piccole e medie dimensioni.

Telefoni cellulari, tablet, e-reader, cuffie in-ear, fotocamere digitali, cuffie e auricolari, console per videogiochi portatili e altoparlanti portatili ricaricabili tramite cavo cablato dovranno essere dotati di una porta Usb di tipo C, indipendentemente dal loro produttore. Anche i laptop dovranno essere adeguati ai requisiti entro 40 mesi dall’entrata in vigore del testo.

Viene inoltre armonizzata la velocità di ricarica per i dispositivi che supportano la ricarica rapida, consentendo agli utenti di caricare i propri dispositivi alla stessa velocità con qualsiasi caricabatterie compatibile.
La direttiva prevede che i consumatori dispongano di informazioni chiare sulle caratteristiche di carica dei nuovi dispositivi, rendendo più facile per loro verificare se i loro caricatori attuali sono compatibili. Gli acquirenti potranno anche scegliere di acquistare le nuove apparecchiature elettroniche con o senza dispositivo di ricarica.
I nuovi obblighi, secondo le stime dell’Ue, porteranno a un maggiore riutilizzo dei caricabatterie e aiuteranno i consumatori a risparmiare fino a 250 milioni di euro all’anno sugli acquisti inutili di caricabatterie. Si stima che i caricatori scartati e non utilizzati rappresentino circa 11 mila tonnellate di rifiuti elettronici all’anno.

“Interesse comune della Ue”

“Abbiamo un accordo sul caricabatterie universale”. Nell’annunciare su Twitter l’intesa fra istituzioni europee, il commissario europeo per il Mercato interno, Thierry Breton spiega che con un dispositivo unico per device diversi ci saranno “più risparmi per i consumatori europei e meno spreco per il pianeta”. Per Breton “ha prevalso l’interesse comune dell’Unione europea” .

7 Giugno 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA