Bologna
10:09 pm, 26 Maggio 22 calendario
2 minuti di lettura lettura

Droga al Pilastro: mega operazione all’alba, raffica di arresti

Di: Redazione Metronews
Droga al Pilastro
condividi

Mega operazione di Polizia contro il traffico di droga al Pilastro. Oggi all’alba circa 100 agenti hanno eseguito 25 ordini di custodia cautelare (tra carcere, domiciliari e obbligo di dimora) nei confronti di indagati che risiedono prevalentemente nel quartiere.

Droga al Pilastro: blitz all’alba e raffica di arresti

L’accusa per tutti è associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Nel corso dell’operazione “Caterpillar”, in manette è finito anche il padre del giovane che, in piena campagna elettorale, ricevette la citofonata del leader della Lega Matteo Salvini che chiedeva se in quella casa si spacciava.

L’inchiesta, coordinata dalla locale Divisione distrettuale Antimafia, è scattata dopo l’omicidio di Nicola Rinaldi, il 28enne che nell’agosto del 2019 venne accoltellato dal vicino di casa.

Nel corso delle indagini è emerso che il nucleo familiare aveva un ruolo prioritario ed esclusivo nel traffico di hashish e cocaina e che si avvaleva di diversi giovani, anche minorenni, per lo spaccio. Gli inquirenti sono riusciti a documentare numerose cessioni di droga e hanno accertato che la distribuzione di stupefacente sulla “piazza” superava i 2 chilogrammi al mese. Le sostanze che i narcotrafficanti gestivano erano soprattutto hashish e cocaina. In totale sono 43 le persone indagate.

Salvini: «Il tempo è galantuomo»

«Scusi, lei spaccia?». Era questa la frase che l’ex ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini pronunciò al citofono della famiglia coinvolta nel blitz di questa mattina.

«Oggi maxi operazione antidroga al Pilastro a Bologna. Coinvolta anche la famiglia a cui avevo citofonato nel 2020 (i genitori erano stati arrestati un anno fa). La sinistra aveva difeso la famigliola di origini tunisine, accusando il sottoscritto. Attualmente il padre è in carcere, la moglie è indagata, un figlio è ai domiciliari e un altro è irreperibile ma destinatario di un’altra misura cautelare. Il tempo è galantuomo». Così Matteo Salvini sui suoi canali social, commentando gli arresti di questa mattina.

26 Maggio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo