Bologna
9:12 pm, 19 Maggio 22 calendario
2 minuti di lettura lettura

Anni di angherie contro la madre per acquistare la droga

Di: Redazione Metronews
Angherie contro la madre
condividi

Anni di angherie nei confronti della madre pur di acquistare la droga sono costati al figlio tossicodipendente la sorveglianza speciale. L’uomo è stato condannato con una misura speciale: non potrà soggiornare nel comune di Bologna.

Anni di angherie contro la madre, condannato il figlio tossicodipendente.

Per 15 anni ha vissuto in un regime di paura. È la triste storia di una madre costretta a subire i maltrattamenti di un figlio che sfogava su di lei tutta la frustrazione e le psicosi causate dalla tossicodipendenza. Così il Tribunale di Bologna ha accolto la richiesta formulata dal Questore Isabella Fusiello ed ha disposto l’applicazione della sorveglianza speciale con divieto di soggiorno nei confronti dell’uomo oggi trentasettenne.

Divieto di soggiorno per tre anni

L’istruttoria della Divisione Anticrimine coordinata da Silvia Gentilini ha ricostruito un quadro drammatico. Lo stato di tossicodipendenza ha portato l’uomo a sfogare i propri impulsi violenti nei confronti della donna con l’intento di ottenere il denaro necessario a comprarsi la droga. Ha derubato, picchiato, costretto a subire molestie psicologiche ed ha privato della libertà personale la madre nella sua stessa abitazione.

Il 37enne dovrà rispettare il divieto di soggiorno nel comune di Bologna per 3 anni. Dovrà quindi trovare una nuova residenza. Non solo: dovrà evitare di avvicinarsi alla madre entro un raggio di 500 metri. In più avrà l’obbligo di rimanere in casa di notte al suo nuovo domicilio.

19 Maggio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo