Torino
6:08 pm, 18 Maggio 22 calendario

Zona rossa giovedì per il vertice del Consiglio d’Europa a Torino

Di: Redazione Metronews
condividi

Saracinesche abbassate per le attività commerciali torinesi nell’area compresa tra piazzetta Reale, piazza Castello e Carignano sino a via Accademia delle Scienze e via Principe Amedeo, e mezzi pubblici deviati in centro città domani dalle 9 alle 24 in occasione della prima giornata della 132esima sessione del Consiglio europeo dei ministri degli Esteri che vedrà la giornata clou, dopodomani, alla Reggia di Venaria, con la chiusura del semestre italiano di presidenza del Consiglio e il passaggio di consegne all’Irlanda. I negozi interessati dal ordinanza sindacale sono una sessantina.

I 46 ministri accompagnati dalle rispettive delegazioni arriveranno in città domani e sono previsti momenti istituzionali e di visita a Palazzo Carignano, Palazzo Madama e in Prefettura. Per garantire il regolare svolgimento dell’evento, si è decisa la chiusura al traffico veicolare e pedonale dell’area con conseguenze modifiche alla viabilità. Dalle 7 alle 22 chiuso anche il parcheggio sotterraneo sotto le piazze Castello, San Carlo e via Roma mentre sono stati predisposti due varchi pedonali per consentire l’accesso esclusivamente a residenti e impiegati di enti o uffici all’interno dell’area mediante esibizione di documento d’identità. Gli ospiti degli alberghi che si trovano nell’area ‘off limit’ dovranno essere muniti di apposita autorizzazione delle strutture ricettive.

Per quanto riguarda i mezzi pubblici varieranno il percorso le linee 3 – 13 – 15 – 55 – 56 – e la Venaria Express, ma, in una nota Gtt, il gruppo torinese trasporti precisa che «potrebbero rendersi necessarie altre modifiche ai percorsi delle linee per eventuali nuove disposizioni dall’autorità di pubblica sicurezza, che saranno pubblicate sulla home page del sito e sui canali social».
Al momento non sono previsti cortei di protesta nella zona intorno alla Reggia, a Venaria venerdì mattina è annunciato un presidio di Italexit Per l’Italia che rifiuta l’invio di armi mentre sempre venerdì nel pomeriggio, ma a Torino, è attesa una manifestazione a cui hanno annunciato la partecipazione sindacati di base, centri sociali, collettivi studenteschi ed esponenti della sinistra radicale.

18 Maggio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo