Roma
8:06 pm, 3 Maggio 22 calendario
4 minuti di lettura lettura

Termovalorizzatore per Roma, avanti tra le polemiche

Di: Redazione Metronews
Termovalorizzatore polemiche
condividi

Il progetto del termovalorizzatore per Roma in grado di trattare 600 mila tonnellate di rifiuti l’anno andrà avanti. Dopo il via libera del Consiglio dei ministri il sindaco Roberto Gualtieri ha spiegato che il dialogo resta aperto con tutti. Ma non mancano le polemiche, non solo dei 5 Stelle e dell’ex sindaca Virginia Raggi. Il primo cittadino deve infatti fare i conti con i malumori di una parte della sua maggioranza e con i minisindaci dei Municipi XII e XV, contrari alla realizzazione dei biodigestori nel loro territorio.

Termovalorizzatore per Roma, avanti tra le polemiche

I poteri che ieri il Consiglio dei ministri ha concesso al primo cittadino sono legati al buon andamento del Giubileo 2025. Di fatto rendono possibile non solo la realizzazione del termovalorizzatore ma anche quella dei due biodigestori per rifiuti organici da 120 mila tonnellate annue, oltre alle decine di centri di raccolta e smistamento dei multimateriali diffusi in tutta la città. Il decreto però ha innescato una crisi che travalica i confini della città e investe il Parlamento.

Il Movimento 5 Stelle, contrario al termovalorizzatore, non ha infatti votato il cosiddetto Decreto Aiuti. Un provvedimento che contempla anche «misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi Ucraina».

In Campidoglio oltre ai consiglieri del Pd, la realizzazione del termovalorizzatore è sostenuta dalla lista civica Calenda. Ma tra i contrari non ci sono solo la lista civica Raggi e i 5 Stelle. Anche i consiglieri di Europa Verde e Sinistra civica ecologista, che fanno parte della maggioranza, contestano l’opera. Non solo: i minisindaci dei Municipi XV e XIII Daniele Torquati e Sabrina Giuseppetti, hanno espresso più volte contrarietà alla localizzazione scelta per i due impianti di biodigestione.

Gaultieri: «Dialogo aperto»

Il sindaco Roberto Gualtieri ha comunque confermato la disponibilità al confronto con chi si oppone all’impianto e riferito di aver avuto un confronto con l’assessora alla Transizione ecologica del Lazio, Roberta Lombardi. L’esponente del M5s in Regione governa con il Pd di Nicola Zingaretti.

«Ho parlato con tantissime persone, e mi è capitato di farlo anche con l’assessora Lombardi. Anche perché penso che insieme dovremmo sostenere la riconversione di tanti impianti che oggi ci sono nel Lazio verso l’economia circolare. C’è molto lavoro da fare insieme», ha detto Gualtieri.

«Naturalmente, come ho fatto, discuto con chiunque abbia perplessità, per spiegare che noi vogliamo basarci sui livelli più ambiziosi possibili dì differenziata e dì riciclo, e sulle tecnologie più avanzate per ridurre le emissioni e massimizzare il recupero energetico. Su questo siamo pronti a confrontarci con tutti. Abbiamo presentato un piano complessivo molto ambizioso basato sulla riduzione di rifiuti, sull’aumento del riciclo e dell’economia circolare, come del recupero energetico della frazione differenziata. Condizione per arrivare agli obiettivi europei dì discarica zero, sotto al 10%. Un piano green e sostenibile fondamentale per mettere Roma in condizione di superare lo stato di crisi permanente», ha concluso il sindaco.

Letta: «Nessun problema con i 5 Stelle»

«La cosa è molto semplice: il futuro del nostro Paese non saranno i termovalorizzatori ma Roma ha la situazione che tutti conosciamo. Nel 2025 arrivano milioni di pellegrini a Roma, produrranno rifiuti, una città già in difficoltà andrebbe ulteriormente in sofferenza». Lo ha detto il segretario Pd Enrico Letta, interpellato in merito alla contrarietà del M5s al progetto di realizzare un termovalorizzatore a Roma. «La scelta che è stata fatta è stata di fare un’eccezione – ha aggiunto – penso sia stato giusto farla. C’è stata una differenziazione ma non credo che modificherà il nostro rapporto con M5s, continuerà ad essere positivo».

(Nella foto: il termovalorizzatore di Copenaghen)

 

 

3 Maggio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo