new york
8:22 pm, 13 Aprile 22 calendario

Lo sparatore di New York arrestato nell’East Village

Di: Redazione Metronews
sparatore New York
condividi

Frank R. James, il 63enne sparatore di New York, è stato arrestato mentre stava camminando per le strade dell’East Village di Manhattan, come se niente fosse. È stato un passante a riconoscerlo a Canal Street e a fotografarlo con il cellulare, dando poi l’allarme a una pattuglia di poliziotti, che ha bloccato James a St. Marks Place, tra North Houston Street e l’Ukrainian Village. Lo ha fatto sapere la polizia di New York. Ventiquattr’ore prima James aveva lanciato due granate lacrimogene e sparato ai passeggeri di un treno della linea N, a Brooklyn, ferendo dieci persone e provocando il ferimento indiretto di altre tredici.

Lo sparatore di New York era segnalato

Frank James era stato segnalato nel 2019 al sistema di monitoraggio anti-terrorismo dell’Fbi perchè su Internet pubblicava video farneticanti in cui inneggiava alla guerra razziale e rivolgeva attacchi a tutti neri, bianchi, ebrei e messicani. Secondo quanto ha rivelato Newsweek, James era stato inserito nel “Guardian lead system”, il sistema di allerta gestito dalla divisione anti-terrorismo dell’Fbi, ma poi scagionato dopo una serie di interrogatori. Tra i video pubblicati da James preoccupano quelli che contengono minacce al sindaco di New York, Eric Adams: «Signor sindaco, sono vittima del suo programma per la salute mentale, ho 63 anni e sono pieno di odio, di rabbia e di amarezza», afferma in un video in cui critica anche il sindaco per non fare di più per gli homeless: «Eric Adams: che stai facendo fratello, che sta succedendo con gli homeless?». La polizia newyorkese aveva rafforzato la sicurezza del sindaco dopo che sono emersi questi video, in cui James afferma che gli è stata diagnosticata mentale e definisce «un show dell’orrore» il sistema per l’assistenza mentale della città.

13 Aprile 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo