Roma
6:40 pm, 10 Aprile 22 calendario
3 minuti di lettura lettura

Senza intoppi il secondo Open Day per la carta d’identità elettronica

Di: Redazione Metronews
Secondo Open Day senza intoppi
condividi

Il secondo Open Day per ottenere la carta d’identità elettronica è andato avanti senza intoppi: smaltite le 1.361 richieste davanti agli sportelli aperti di sabato e domenica.

Senza intoppi il secondo Open Day per la carta d’identità elettronica

A differenza del debutto dello scorso fine settimana, con le code interminabili e le scuse del sindaco Roberto Gualtieri, ieri i romani hanno sfilato davanti agli sportelli dopo aver effettuato la prenotazione online il giorno prima.

Le aperture straordinarie degli sportelli anagrafici nei Municipi II, IV, VII, VIII, XI, XII, XIII e XIV, e nei tre chioschi di Piazza Santa Maria Maggiore, Piazza Sonnino e Piazza delle Cinque Lune, hanno garantito il totale delle 1.361 richieste della carta d’identità elettronica.

L’assessore Catarci: «Siamo soddisfatti, andiamo avanti»

«Siamo molto soddisfatti di questo risultato. Sia sabato che domenica le operazioni si sono svolte con regolarità in tutti i circa 50 sportelli attivi sul territorio cittadino», afferma Andrea Catarci, assessore al Decentramento di Roma Capitale.

«Grazie al lavoro dei Municipi, del personale degli sportelli anagrafici e dei punti di informazione turistica, che ringraziamo per il loro grande impegno, è stato garantito il totale delle richieste per i due giorni di apertura, per complessivi 1361 accoglimenti di richieste di Carte d’Identità Elettroniche».

«L’impegno a migliorare il servizio e ridurre i tempi di attesa, sia attraverso migliori performance dei canali ordinari di prenotazione sia attraverso le aperture straordinarie nei fine settimana, proseguirà nei prossimi mesi. Dopo Pasqua organizzeremo molti altri Open Day in modo da dare a tutti l’opportunità di fruirne», ha poi concluso.

Il sindaco Gualtieri: «Open Day anche nell’hinterland»

Nelle prossime settimane gli Open Day per ottenere la Cie potrebbero estendersi anche nell’hinterland. Lo ha spiegato il sindaco della Capitale Roberto Gualtieri. L’idea è quella di consentire ai romani che nel week end si godono una gita fuori porta di accedere agli sportelli dei Comuni fuori dal Gra.

«Stiamo lavorando a un ulteriore canale alternativo per valorizzare la possibilità già esistente di fare la Carta d’identità elettronica anche in altri Comuni. Stiamo lavorando insieme alle municipalità che sono intorno a Roma, per dei pacchetti. Così da unire la possibilità di andare a visitare un museo, un borgo, o trascorrere una piacevole giornata il fine settimana, con la possibilità di avere sul momento la carta identità elettronica», ha spiegato il primo cittadino.

10 Aprile 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo