gp australia
8:51 am, 10 Aprile 22 calendario

Leclerc e la Ferrari, trionfo in Australia. “Che macchina!”

Di: Redazione Metronews
condividi

Charles Leclerc e la Ferrari trionfano nel Gran Premio d’Australia. Il monegasco, sempre in testa sul circuito australiano, nonostante i continui attacchi, ha vinto davanti a Perez e Russel.

Subito fuori al secondo giro la rossa di Sainz e clamoroso ritiro di Verstappen che al 39esimo giro, per problemi meccanici, con probabile rotture del motore, ha dovuto terminare la gara.

Leclerc: “Ferrari, che macchina!”

«Che macchina! Senza una macchina del genere sarebbe stato impossibile vincere questo tipo di gara. Grazie al lavoro super del team. Siamo riusciti a gestire bene anche le gomme e abbiamo chiuso alla grande un super weekend», dice Leclerc al termine del Gran Premio d’Australia.

«Con l’entrata della Safety-Car ho rischiato di perdere la prima posizione per problemi di sotto sterzo, ma alla fine ho recuperato subito il passo e sono riuscito ad allungare di nuovo. E’ stata solo la terza gara, ma sono sincero e dico che questa macchina è davvero forte e affidabile. Speriamo di continuare così e lottare fino alla fine per vincere il campionato. Abbiamo una macchina fortissima e molto affidabile. Questa è la prima vittoria in cui abbiamo potuto controllare il vantaggio, certo, siamo solo alla terza gara, ma la macchina è veramente fortissima. Sono molto felice di aver vinto dopo due annate difficili, ora speriamo di poter continuare così».

Binotto

«Siamo super felici e contenti, una vittoria è sempre bella e questo è merito di tutti, della macchina, della squadra e dei piloti molto competitivi. Dobbiamo concentrarci sempre su noi stessi, pensare gara per gara e cercare di migliorare ogni giorno. Per vincere bisogna fare tutto in maniera perfetta». Parla così Mattia Binotto, direttore sportivo della Ferrari, trionfante anche nel Gran Premio d’Australia con Charles Leclerc. «Ritiro Sainz? Un peccato, ci sono state circostanze sfavorevoli per lui in questo weekend. Già ieri la bandiera rossa mentre stava piazzando un bel giro, oggi i problemi in partenza e l’errore costato il ritiro – spiega Binotto – Sono sicuro però che gli servirà da lezione e tornerà più forte di prima, già dalla prossima gara ad Imola. Sarà un’emozione fortissima di fronte alla nostra gente, non vediamo l’ora». Poi un punto dopo le prime tre gare, con la Ferrari saldamente in testa alla classifica costruttori a 104 punti, a +39 sulla Mercedes: «Sicuramente non ci aspettavamo di stare lì, sapevamo di essere competitivi, ma ora dobbiamo pensare una gara alla volta. Se questi sono i risultati è tanta roba. Ripeto, questo è merito del gruppo, siamo rimasti tutti uniti dopo le tante difficoltà passate. E’ il frutto di un grandissimo lavoro», conclude il team principal della Rossa di Maranello

10 Aprile 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA