Serie A
8:10 pm, 10 Aprile 22 calendario

La Roma rimonta e batte al fotofinish la Salernitana: 2-1

Di: Redazione Metronews
Roma Salernitana
condividi

La Roma in tre minuti rimonta la Salernitana e vince 2-1 una partita che a nove minuti dalla fine stava perdendo. La ribaltano Carles Perez all’81’ e Smalling all’84’. Ma che paura: per oltre un’ora la Salernitana, passata in vantaggio con un eurogol al 22′, ha tenuto in scacco i giallorossi ed i sessantaquattromila  tifosi accorsi all’Olimpico. La squadra di Mourinho in questo modo scavalca i cugini della Lazio in classifica e resta  quinta a -5 dalla Juventus, in piena corsa Champions.

La Roma rimonta e batte al fotofinish la Salernitana: 2-1

L’Olimpico è raggelato quando al 22′  Radovanovic ha tirato su punizione dai trenta metri un missile terra-aria imprendibile per Rui Patricio. Anche  in questa occasione tuttavia -come in Norvegia giovedì scorso – il portiere giallorosso non è apparso esenta da colpe. Sta di fatto che uno stadio completamente sold out ed i giocatori della Roma dopo questo graffio dei campani sono precipitati in un incubo capace di spazzare via le nebbie della prossima partita di Conference League. Un incubo da Roma-Lecce, per capirci.

A proposito di nebbie, quando la Roma si è riversata in avanti per cercare il pareggio, ci sono state almeno un paio di decisioni  dell’arbitro che hanno fatto discutere. La prima ha riguardato un contatto in area tra Mkhitaryan e Obi al 34′: l’arbitro ha lasciato correre ma il fallo poteva almeno essere rivisto al Var. L’altro al 43′, quando ha concesso un rigore ma poi, richiamato dal Var, ha cambiato decisione: il contatto tra Felix e Gyomber è parso avvenire fuori area.

Il gol del 2-1: la Roma esce dall’incubo

Il fortino della Salernitana, comunque, ha retto a lungo. E senza correre mai grandi rischi. Non è che Mourinho non abbia fatto nulla per ribaltare la situazione: ad inizio secondo tempo infatti ha tolto Kumbulla per fare entrare Zaniolo.   Ha poi tolto El Shaarawy per fare entrare Shomurodov. Ma non solo: per aumentare la trazione anteriore della squadra romana ha tolto Cristante per Veretout  ed ha fatto entrare Carles Perez per Felix Afena.

E la vince l’allenatore con queste mosse. Infatti dopo un guizzo di Rui Patricio, autore di una parata miracolosa su Kastanos (sarebbe stato il 2-0 per i campani, il colpo del ko) la Roma ha trovato la via della rete prima con Carles Perez (tiro al veleno dal limite) e poi con Smalling (su punizione con il contagiri di Veretout).
Ed ora, giovedì, il Bodo Glimt in Conference League.

 

Roma Salernitana
L’ira di Mourinho, che poi ha vinto la gara con i cambi
10 Aprile 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo