Roma
4:11 pm, 4 Aprile 22 calendario
2 minuti di lettura lettura

Turismo, per la prima volta gli Uffizi battono il Colosseo

Di: Redazione Metronews
Gli Uffizi battono il Colosseo
condividi

Per la prima volta le Gallerie degli Uffizi battono il Colosseo. Il Giornale dell’Arte ha certificato che nel 2021 gli ingressi nel luogo di cultura più importante di Firenze sono stati 1.721.637. Il Colosseo si è fermato a 1.633.436 biglietti staccati ed è il secondo monumento più visitato lo scorso anno.

Turismo, per la prima volta gli Uffizi battono il Colosseo

Il monumento più famoso di Roma, e forse del mondo non aveva mai perso il primato. Ma le Gallerie degli Uffizi hanno superato per la prima volta anche i Musei Vaticani, che nell’anno appena trascorso hanno collezionato 1.612.530 ingressi. Al quarto posto si piazza il Parco Argeologico di Pompei (1.037.766 ingressi).

Gli Uffizi hanno ottenuto anche il primato della mostra più visitata d’Italia: “Giuseppe Penone, Alberi in versi”  ha conquistato 435.283 visitatori tra il 6 luglio e il 3 ottobre dello scorso anno.

Polemica in Campidoglio

«Dopo anni di primato indiscusso del Parco archeologico del Colosseo, con un numero di visitatori quasi doppio a quello delle Gallerie degli Uffizi, nel 2021 il museo più prestigioso di Firenze ha superato il principale simbolo storico e culturale di Roma. Complice la pandemia che ha stravolto i flussi turistici, il dato del 2021 mostra però anche il declino ed il venir meno dell’attrattiva culturale della Capitale». Lo affermano i consiglieri capitolini della lista Civica Calenda.

«Un dato significativo che svela anche la fallimentare gestione dell’offerta culturale dell’ex giunta Raggi. Un museo al chiuso, come quello fiorentino, che in concomitanza della pandemia riesce a fare numeri più alti di un parco archeologico all’aperto come quello del Colosseo deve far riflettere. Si tratta di un dato sconfortante che impone un nuovo approccio strategico sulla cultura a Roma».

«Purtroppo, ad oggi, a parte le recenti polemiche di poltrona sulla festa del cinema, non riusciamo ancora a vedere un orizzonte di rilancio e promozione dell’offerta avanzata dalla capitale d’Italia. Sollecitiamo l’assessore Gotor ad uscire dal torpore e ad illustrarci le linee guida per la rinascita culturale di Roma»., concludono i consiglieri.

L’assedio degli ambulanti abusivi in centro

Intanto i monumenti e i luoghi più prestigiosi della Capitale continuano a essere preda di venditori abusivi. Ieri i carabinieri del comando di piazza Venezia ne hanno sorpresi e sanzionati otto in poche ore. Gli ambulanti, originari del Bangladesh e di età compresa tra i 34 e 49 anni, avevano allestito le loro bancarelle nelle zone del Colosseo e di Fontana di Trevi.

Nei loro confronti, i militari hanno elevato sanzioni per un importo complessivo di 44.000 euro ed emesso. per loro è scattato anche l’ordine di allontanamento dalle zone interessate e, in generale, dal centro storico per 48 ore.

I Carabinieri hanno sequestrato decine di articoli consistenti in sciarpe, power bank, aste per selfie e cubi in vetro trasparente contenenti foto del Colosseo.

4 Aprile 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo