lazio
9:32 am, 6 Marzo 22 calendario

Morto Wilson, capitano scudetto con Maestrelli e Chinaglia

Di: Redazione Metronews
condividi

A 76 anni è morto Pino Wilson, Giuseppe all’anagrafe, capitano della squadra della Lazio che nella stagione 1973/74 vinse il primo scudetto nella storia biancoceleste, con Tommaso Maestrelli e Giorgio Chinaglia. Wilson è deceduto per un malore, probabilmente un ictus.

Wilson e la Lazio di Maestrelli e Chinaglia

A darne notizia è stata la stessa società sportiva. Il club biancoceleste ha inviato un messaggio alla famiglia. «La S.S. Lazio, il suo presidente, l’allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono profondo cordoglio per la scomparsa del Capitano e si uniscono al dolore della famiglia», scrivono.

Wilson, che ha giocato nel ruolo di libero fino al 1983, chiuse la carriera con il record di 392 partite. Viveva a Roma, era rimasto un simbolo del mondo biancoceleste, era ancora un opinionista. Nato a Darlington, in Inghilterra, a pochi mesi la sua famiglia si trasferì a Napoli, città di origine della madre. Cominciò a giocare nell’Internapoli, dove in attacco c’era Chinaglia e con lui nel 1969 passò alla Lazio. Nel 1971, con l’arrivo di Maestrelli in panchina, diventò uno dei pilastri della formazione che arrivò in A e in due anni conquistò scudetto. Wilson era anche nella spedizione azzurra al Mondiale in Germania nel 1974. Giocò con la Lazio fino al 1980, poi una parentesi ai Cosmos nella scia di Chinaglia e al Montreal.

Difensore elegante e grintoso, fu tra i calciatori che riuscirono a gestire i drammatici momenti di caos seguiti alla morte, il 28 ottobre del 1979, del tifoso laziale Vincenzo Paparelli, colpito da un razzo esploso dalla curva sud romanista prima di un derby. Fu proprio Wilson, in quella fase drammatica, ad andare sotto la curva nord a parlare con i tifosi per ristabilire la calma ed evitare che la situazione potesse ulteriormente degenerare.

Il figlio di Maestrelli

“Una notizia inaspettata. La scorsa settimana siamo stati insieme in Puglia per una manifestazione dedicata a mio padre. Abbiamo trascorso una giornata intera insieme, mai e poi mai potevo pensare a quanto accaduto. Abbiamo deciso che sarà sepolto nella cappella di famiglia, insieme a mio padre, e Giorgio Chinaglia” nel cimitero di Prima Porta a Roma, dice Massimo Maestrelli, figlio di Tommaso. “E’ stata una figura importante per noi – racconta Massimo Maestrelli – A seguito della morte di mio padre, lui tutte le domeniche che la Lazio giocava in casa, dopo la partita portava i pasticcini e prendevamo il tè insieme, con mia mamma e miei fratelli. Ci ha riempito il cuore e l’anima per tanto tempo. Un gesto così bello! Per me lui era un punto di riferimento”. Molto probabilmente i funerali ci saranno martedì, “i figli stanno già organizzando la messa”.

“Il Lazio Club Montecitorio esprime il proprio dolore per la scomparsa di Pino Wilson. Figura leggendaria e condottiero della squadra che conquistò il tricolore nel 1974, a lui sono legati i ricordi più belli di una stagione unica per la storia biancoceleste e per il calcio italiano. Alla sua famiglia giunga il nostro più cordiale affetto”. Lo dichiara Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia e presidente del Lazio club Montecitorio 1900 che unisce parlamentari di diversi partiti, dipendenti di Montecitorio e giornalisti parlamentari di fede biancoceleste.

6 Marzo 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA