covid
4:03 pm, 21 Febbraio 22 calendario

Assago, il ricordo del sindaco a due anni dalla pandemia

Di: Redazione Metronews
condividi

Assago dopo due anni dalla pandemia. Due anni fa infatti, il 20 febbraio 2020, fu scoperto a Codogno, nel lodigiano, il paziente “uno” ammalato di Covid-19. “Da quel giorno, la nostra Amministrazione Comunale, scossa dall’evento senza dimensioni, si è posta accanto ai propri cittadini, non solo dispiegando tutte le proprie energie interiori, ma anche tutte le proprie risorse di carattere materiale, nonché sanitarie, per alleviarne la sofferenza – ha dichiarato il Sindaco di Assago Lara Carano – Innumerevoli sono stati gli interventi ed i servizi posti in essere, che vorrei ricordare, proprio in quanto siamo stati il primo Comune italiano, che non ha badato a spese, buttando il cuore oltre l’ostacolo, per metterli, con sollecitudine, in campo”.

Assago, il ricordo della pandemia e il lockdown

Si è, difatti, provveduto “alla  sanificazione di tutti gli edifici comunali, delle caserme, della Chiesa, delle scuole e delle strade. Si è offerto un supporto telefonico diretto, affinchè potessi  manifestare la mia vicinanza, in veste di Sindaco di Assago, soprattutto durante il primo lockdown, che è stato il periodo più preoccupante per i cittadini”. Non meno importante “è stato per noi prenderci cura dei cittadini isolati e senza chi potesse aiutarli, istituendo il COC, ossia  il Centro Operativo Comunale, perché ad essi fossero consegnati farmaci, spesa e altri generi di prima necessità. Altrettanto rilevante è stata per noi la necessità di provvedere all’erogazione di buoni spesa e della  spesa solidale per i cittadini meno abbienti, grazie alla collaborazione di alcuni commercianti locali, nonché la distribuzione di mascherine in omaggio a tutte le famiglie. Così pure abbiamo ritenuto doveroso istituire un prezzo calmierato per effettuare i test sierologici e i tamponi rapidi e molecolari. Per rendere sicuro l’ingresso nelle scuole abbiamo proceduto al posizionamento in esse di termoscanner. Ed, inoltre, sempre a favore dei giovani e dei bambini, abbiamo proceduto all’acquisto di libri scolastici per due anni consecutivi, nonché all’azzeramento delle rette degli asili e del pre e post scuola”.LM

21 Febbraio 2022 ( modificato il 3 Marzo 2022 | 23:19 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo