torino
3:38 pm, 9 Febbraio 22 calendario

Acquisti gonfiati di mascherine, in manette due carabinieri

Di: Redazione Metronews
condividi

Due carabinieri e altre due persone sono state arrestate nell’ambito dell’inchiesta sui presunti acquisti gonfiati di mascherine per le caserme dell’Arma di Torino. In tutto, i carabinieri hanno eseguito oggi nove misure cautelari nei confronti di altrettanti indagati a vario titolo per corruzione aggravata, falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, accesso abusivo ad un sistema informatico telematico e omissione di atti d’ufficio. Altri due militari sono stati sospesi dalla funzione di pubblico esercizio.

Tre dei militari coinvolti erano in servizio al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro. Per gli inquirenti, i tre militari avrebbero favorito l’attività di due imprenditori cinesi operanti nella zona. L’inchiesta, coordinata dal pm Fabiola D’Errico, era partita nell’autunno del 2020. Secondo l’accusa nel mese di  marzo, quando è scoppiata la prima ondata della pandemia, sarebbe stato disposto l’acquisto di 87 mila mascherine Ffp2, un ordinativo doppio rispetto all’effettivo fabbisogno.

Nel mirino dei magistrati è finito la tenente colonnello a capo del servizio amministrativo, il marito che lavora presso l’ispettorato del lavoro e un imprenditore cinese di 39 anni di Moncalieri, titolare di alcuni supermercati di prodotti per la casa e l’abbigliamento a Torino.

Per gli inquirenti, la funzionaria avrebbe ordinato l’acquisto di 47 mila mascherine Ffp2 di troppo rispetto a quanto necessario all’imprenditore, amico del marito. L’imprenditore, accusato anche di non avere pagato le imposte doganali, avrebbe poi ricompensato i coniugi con regali e favori. La militare è stata interrogata e ha sostenuto che si sia trattato di una leggerezza, ovvero l’avere sovrastimato il fabbisogno, e non di corruzione.

leggi di più

Via le mascherine all’aperto da venerdì, si useranno solo in caso di affollamento

9 Febbraio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo