caro bollette
12:23 pm, 9 Febbraio 22 calendario

Bollette, “intervento di ampia portata nei prossimi giorni”

Di: Redazione Metronews
Maratona sulla manovra
condividi

Il caro bollette? Ci sarà un «intervento di ampia portata nei prossimi giorni». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, oggi a Genova riferendosi alle misure in preparazione per fronteggiare il caro bollette

Il caro bollette

«Il governo – ha detto il premier Draghi nel suo intervento a palazzo San Giorgio – non dimentica il presente e il presente oggi ci fa vedere una realtà caratterizzata dalle difficoltà che famiglie e imprese hanno per l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica. Il governo sta preparando un intervento di ampia portata nei prossimi giorni» che inciderà sulle bollette.

Genova, come ripartire dopo una tragedia

Draghi  ha visitato la Radura della Memoria, il luogo che ricorda le vittime del crollo del Morandi, e salutato alcuni familiari dei morti del 14 agosto 2018, ha sottolineato che “la storia recente di Genova – e il coraggio dei genovesi – ci mostrano soprattutto come ripartire dopo una tragedia. Penso a quanto successo dopo il crollo del Ponte Morandi. Voglio esprimere di nuovo la vicinanza del governo e mia personale ai familiari delle 43 vittime, ai feriti, ai loro cari. Oggi, come quattro anni fa, il loro dolore è il nostro dolore. E voglio ringraziare la struttura commissariale, le autorità locali, il senatore Renzo Piano e tutti quelli coinvolti nella ricostruzione. Un esempio di collaborazione, rapidità, concretezza che è diventato un modello». 

Pnrr, nel 2021 raggiunti tutti gli obiettivi

Il premier ha parlato anche del Pnrr, un piano che  “appartiene a tutti gli italiani. Dobbiamo portarlo avanti con unità, fiducia, determinazione. Lo scorso anno abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi. Lo stesso accadrà anche quest’anno. E’ una questione di serietà – verso i cittadini, e i nostri partner europei. Ed è una questione di affidabilità perché la crescita sostenuta, equa, sostenibile è il miglior custode della stabilità”.  Draghi ha assicurato che il piano “renderà il porto di Genova più competitivo e sicuro” spiegando: “Il sistema portuale di Genova e Savona è il primo in Italia per traffico di container da e verso terra, con un terzo del totale nazionale. La velocità e l’efficienza dello scalo portuale sono fondamentali per le nostre esportazioni e per l’intero settore produttivo. Oggi il Pnrr, insieme al programma straordinario, ci consentono di rendere il porto di Genova ancora più competitivo e sicuro”. 

 

9 Febbraio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo