isis
5:44 pm, 3 Febbraio 22 calendario

Blitz Usa per uccidere il leader dell’Isis Al-Qurayshi

Di: Redazione Metronews
Blitz Usa per uccidere
condividi

Blitz Usa per uccidere il leader dell’Isis Al-Qurayshi. L’amministrazione americana di Joe Biden ha messo a segno un duro colpo contro l’Isis, «eliminando dal campo di battaglia» il suo leader, Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi. «Vi verremo a prendere ovunque», ha detto con orgoglio il capo della Casa Bianca rivolgendosi a quel che resta dello Stato islamico, in una breve dichiarazione alla stampa. «Era una grande minaccia per il mondo e le forze militari americane l’hanno rimossa con successo», ha aggiunto Biden. Il successore di Abu Bakr al-Baghdadi, alla guida dell’autoproclamato Stato islamico dal 2019, è morto in un raid delle forze americane nella provincia di Idlib, nel nord-ovest della Siria: come ha spiegato lo stesso presidente americano, si è fatto saltare per aria con tutta la famiglia, compresi i bambini «in un ultimo atto di disperata vigliaccheria».

Blitz Usa per uccidere

L’operazione delle forze speciali Usa, con la partecipazione dei combattenti curdi delle Forze democratiche siriane, è durata un paio d’ore in un’area densamente popolata vicino al confine con la Turchia, dove decine di migliaia di sfollati interni vivono in campi improvvisati o in alloggi sovraffollati. Al-Qurayshi si è fatto esplodere pur di non essere catturato, come ha confermato lo stesso presidente, «senza alcun riguardo nei confronti dei suoi familiari o di altre persone presenti nell’edificio». Non ci sono state vittime tra i militari coinvolti, ma secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, ci sono state «almeno 13 morti nel raid, tra cui tre donne e quattro bambini».

Macerie e sangue

Sull’edificio a due piani di blocchi di cemento grezzo sono evidenti i segni di un’intensa battaglia: infissi divelti, soffitti carbonizzati, un tetto in parte crollato. In alcune stanze era visibile sangue in alto sulle pareti e sul pavimento, disseminato di materassi di gommapiuma e frammenti di porte distrutte. L’area del blitz, l’ultima enclave di opposizione attivamente al governo di Bashar al-Assad, ospita oltre tre milioni di persone ed è dominata dai jihadisti. La regione è per lo più amministrata da Hayat Tahrir al-Sham, un gruppo guidato da ex membri di quello che un tempo era il ramo di al-Qaeda in Siria.

3 Febbraio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA