Roma
10:02 pm, 2 Febbraio 22 calendario
2 minuti di lettura lettura

Mala movida, stretta sui minimarket e più controlli in centro

Di: Redazione Metronews
Mala movida
condividi

Contro la mala movida sono in dirittura d’arrivo la chiusura anticipata alle 22:00 per i minimarket nell’area del centro storico che abbraccia i Municipi I e II di Roma e il rafforzamento dei controlli delle forze dell’ordine.

Mala movida, stretta sui minimarket e più controlli in centro

I due punti sono emersi oggi durante il tavolo pomeridiano del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, presieduto dal prefetto di Roma, Matteo Piantedosi. Un incontro al quale hanno preso parte sia rappresentanti del gabinetto del sindaco, sia l’assessora allo Sviluppo economico Monica Lucarelli, oltre alle associazioni che rappresentano i gestori dei locali.

L’ordinanza sindacale, secondo fonti dell’assessorato capitolino al commercio, dovrebbe essere emessa già domani o comunque in vista del prossimo fine settimana.

Il parere favorevole dei gestori di locali

«Abbiamo avuto un dibattito aperto con il prefetto e l’assessora, sono emerse convergenze. Al momento le chiusure non riguardano la ristorazione, ma siamo convinti che già la chiusura anticipata dei minimarket darà un netto miglioramento alla situazione». Questo il commento di Sergio Paolantoni, presidente della Fipe Confcommercio di Roma.

«Credo anche, che con la riapertura di discoteche e stadi i ragazzi avranno altro tipo di svaghi e staranno meno in strada. Abbiamo insistito con il prefetto per un maggior controllo delle forze dell’ordine, non solo sui green pass ma soprattutto sulla normativa vigente in materia di vendita degli alcolici», ha concluso Paolantoni.

Discussione aperta da settimane

Sono settimane che l’assessora Lucarelli è impegnata nella mediazione tra residenti nei quartieri della movida, in particolare San Lorenzo, commercianti e minisindaci.

L’obiettivo è trovare una mediazione tra tutte le parti in campo. Il sindaco Gualtieri potrebbe firmare l’ordinanza già domani. Secondo molti dovrebbe entrare in vigore entro il prossimo fine settimana.

 

2 Febbraio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo