Calcio
4:17 pm, 1 Febbraio 22 calendario
3 minuti di lettura lettura

Vlahovic alla Juve: «La maglia n° 7? Tutte pesano»

Di: Redazione Metronews
condividi

CALCIO – Finalmente Dusan Vlahovic si è presentato alla Juve e ai suoi tifosi. Il bomber classe 2000 è stato subito chiaro sul peso della maglia n° 7, quella che fu di Ronaldo, che avrà sulle spalle: «Sicuramente tutte le maglie della Juve pesano, dall’1 al 100. Io sono arrivato qui per aiutare i compagni, per mettermi a disposizione del mister. Tutti insieme dobbiamo arrivare agli obiettivi che abbiamo, non è importante il numero della maglia ma come noi scendiamo in campo. Questo è importante, il resto non mi interessa tanto. La cosa più importante è vincere».

Vlahovic, scegliere la Juve è stato facile

«Scegliere la Juve è stato facile, nel Dna bianconero c’è la voglia di vincere, non mollare mai e lottare fino alla fine anche quando c’è da soffrire. Questa è anche la mia mentalità e quindi la scelta è stata naturale». «Sono molto emozionato e orgoglioso di essere alla Juventus – continua il giovane serbo (foto Juventus.com) – La Juve è una società gloriosa e io sono pronto a dare tutto me stesso per la squadra. Ringrazio il presidente della Juve e tutte le persone che hanno lavorato per portarmi qui. Il mio obiettivo è ambientarmi il prima possibile negli schemi del mister, poi conoscere e creare un rapporto di amicizia con tutti i compagni e tutte le persone che lavorano alla Juve. Questo credo sia un aspetto chiave».

Il ringraziamento alla Fiorentina e ai suoi tifosi

Ha scelto il bianconero, dopo quattro anni in viola coronati da 44 gol in 98 presenze. Tiene a ringraziare il suo passato e chi lo ha fatto crescere calcisticamente, prima di tuffarsi definitivamente nella sua nuova esperienza: «Voglio ringraziare tutti quelli che hanno lavorato con me alla Fiorentina: compagni, dirigenti, presidente e allenatori e anche tutta la città di Firenze e tutti i tifosi che mi hanno supportato nel bene nel male».

La coesistenza con Dybala

Ora resta solo da capire come Max Allegri intenda usare il nuovo bomber, se da unica punta o a far coppia con Dybala: «Farò tutto quello che serve in tutte le fasi di gioco. Sono disposto a tutto per la Juve, io sono un giocatore e devo pensare solo a giocare. Nel calcio di oggi ogni dettaglio fa la differenza e per questo sto cercando di migliorare sotto tutti i punti di vista, sia in campo che fuori. Voglio fare tutto quello che può aiutarmi a diventare un calciatore migliore. Ancora non ho avuto modo di incontrare Dybala perchè impegnato in Nazionale. E’ un grandissimo giocatore, se giocheremo insieme e come lo deciderà il mister. In attacco sono tutti grandi campioni. Non esistono giocatori che possono risolvere partite da soli nel calcio di oggi. La squadra vince e la squadra perde, per questo devo mettermi a disposizione, perchè solo insieme si può vincere e si superano i momenti difficili», conclude Dusan Vlahovic.

1 Febbraio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo