8:20 pm, 23 Gennaio 22 calendario

L’Oms grazie a Omicron vede la fine della pandemia. O forse no

Di: Redazione Metronews
condividi

Secondo l’Oms la variante Omicron del nuovo coronavirus, che potrebbe contagiare il 60% degli europei entro marzo, ha avviato una nuova fase della pandemia nella regione e potrebbe avvicinarla alla sua fine. Lo ha dichiarato a France Presse il direttore dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità in Europa, Hans Kluge (nella foto). «E’ plausibile che la regione si stia avvicinando alla fine della pandemia», ha affermato Kluge, invitando comunque alla cautela a causa della versatilità del virus.

Ma un’altra funzionaria Oms ricorda 3 miliardi di non vaccinati

Ma un’alta funzionario dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha messo in guardia quei Paesi che ritengono di essersi messi alle spalle la fase più grave della pandemia dopo il calo dei contagi legati alla variante omicron.
«Potreste essere fuori dall’ultima ondata di omicron. In molti Paesi come il Regno Unito, dove la popolazione ha un alto livello di immunità, si è in una fase diversa della pandemia. Tuttavia ci sono ancora 3 miliardi di persone in attesa della prima dose di vaccino» ha dichiarato Maria van Kerkhove in un’intervista alla Bbc. «È un problema globale, dobbiamo trattarlo con soluzioni globali», ha aggiunto, sottolineando che il Covid «non finirà con quest’ultima ondata di omicron e non sarà l’ultima variante di cui ci sentirete parlare».

23 Gennaio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo