Torino
4:14 pm, 20 Gennaio 22 calendario
3 minuti di lettura lettura

Rialzo del limite di velocità, i ciclisti dicono no

Di: Redazione Metronews
condividi

Non accenna a spegnersi il dibattito sulla velocità nei controviali, dopo la decisione del Comune di Torino di rialzare il limite da 20 a 30 km/ora. Oggi  la Consulta per la mobilità ciclistica e Moderazione del traffico di Torino ha chiesto al Comune non solo di continuare a lasciare i controviali della Città a 20 km/h, ma anche di provvedere al rifacimento della segnaletica stradale, che «in pochi mesi è sparita, come ad esempio in corso Regina». Lo ha sottolineato in una nota stampa, per bocca del presidente Diego Vezza. «Il nuovo spazio pubblico condiviso dei controviali 20, non è più una semplice strada come prima, con un limite di velocità massima pari a 20 km/h, ma garantisce una priorità ciclistica lungo l’intero asse, dove i cittadini in automobile devono adeguarsi alla velocità delle persone che si muovono in bicicletta e monopattino, evitando sorpassi pericolosi – in mancanza di una distanza minima di sicurezza – e manovre azzardate che possano inficiare l’incolumità degli utenti della strada».

Vezza ha poi avanzato alcune proposte: «Provvedere prontamente al rifacimento della segnaletica orizzontale nei controviali 20. Programmare un monitoraggio continuativo e una manutenzione costante della segnaletica orizzontale nei controviali 20. E infine, controllare la qualità dei lavori di chi si aggiudica l’appalto», ha concluso.

Si attende ora una risposta dal sindaco Stefano Lo Russo sul limite di velocità.  Intanto oggi è intervenuto su Facebook per celebrare San Sebastiano, il patrono della Polizia Locale: «Siamo tutti coinvolti nella ripartenza della città e nella ricucitura sociale. La Polizia Municipale in questo ambizioso lavoro svolge un ruolo indispensabile». «È un’occasione per ricordare quanto sia importante il loro servizio reso alla comunità», ha aggiunto, «un’attività vasta, in settori e ambiti di intervento molto diversi: dalle fasce deboli, alla gestione della viabilità, alla polizia giudiziaria e molto altro».

E sempre oggi Raffaele Bianco è stato designato come nuovo presidente dell’Agenzia della mobilità di Torino. Bianco è attualmente assessore ai Trasporti della Città di Grugliasco. «Sappiamo già che sarà difficile realizzare attività straordinarie, anche se le idee non mancano – ha affermato – Bisognerà, però, lavorare per normalizzare una serie di aspetti che ad oggi non lo sono. L’obiettivo è semplificare la vita di chi utilizza i mezzi pubblici, partendo dalla comunicazione e dalla linearità del servizio erogato». ha concluso.

Leggi di più

Da Torino ok alla delibera sulla Ta.Ri. 2022, previste tariffe agevolate

20 Gennaio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo