Cinema
2:19 pm, 19 Gennaio 22 calendario

Con “Aline” Valérie Lemercier omaggia Céline Dion

Di: Redazione Metronews
condividi

CINEMA Si intitola Aline. La voce dell’amore il film diretto e interpretato da Valérie Lemercier, ispirato alla vita di Céline Dion, da domani al cinema. Non a caso Aline ha il dono di una voce straordinaria. Quando il produttore musicale Guy-Claude la ascolta per la prima volta, si prefigge un unico scopo: fare di lei la più grande cantante del mondo. Sostenuta dalla sua famiglia e guidata dall’esperienza e poi dall’amore crescente di Guy-Claude, Aline vivrà un destino straordinario.

A pochi giorni dalla comunicazione ufficiale della cancellazione delle date americane del Courage World Tour, la vita, i successi e le sofferenze di Céline Dion, una delle artiste più famose di sempre, rivivono nell’opera dell’attrice e regista francese, già Premio César, che ha conquistato il pubblico d’oltralpe con oltre un milione di biglietti venduti al botteghino. Aline – La voce dell’amore presentato Fuori Concorso al 74esimo Festival di Cannes e in chiusura al 39esimo Torino Film Festival, vede nel cast, accanto a Valérie Lemercier, anche Sylvain Marcel (Guy-Claude), Danielle Fichaud (Sylvette), Roc Lafortune (Anglomard), Antoine Vézina (Jean-Bobin), Pascale Desrochers (Jeannette) e Jean-Noël Brouté (Fred) mentre la voce di Aline nel canto è quella di Victoria Sio.

«Quando il mio agente mi ha parlato dell’offerta di Valérie – racconta Sylvain Marcel – ho pensato che mi stesse prendendo
in giro. Ho pensato che se era uno scherzo, non era affatto divertente. Invece no: Valérie è venuta a Montreal. Avevo fatto un po’ di ricerche su Internet: stava preparando un film su Céline. Mi sono sentito sollevato e sono rimasto anche molto colpito. Dopo tutto Céline e René sono stati la coppia più famosa del mondo… Ho chiesto a Valérie come mi avesse trovato e la risposta è stata abbastanza divertente: aveva digitato “attore comico” e la mia foto era stata la prima a comparire su Internet».

«Sono venuto a Parigi a fare qualche screen test – prosegue Marcel – e tre giorni dopo Valérie ha telefonato per dirmi che la parte
era mia. Abbiamo festeggiato un bel po’ quando sono tornato a casa. In Québec qualsiasi cosa girata su Céline e René è comica oppure è una parodia. Per cui quando ho letto la sceneggiatura non ho capito subito cosa Valérie stesse cercando di fare. La
sua risposta è stata elettrizzante: una storia d’amore. Così ho capito quale sarebbe stato il mio ruolo. All’inizio, durante le prove, imitavo la voce profonda e roca di René. Valérie mi ha subito chiesto di parlare in modo più chiaro. Avrei dovuto essere Guy-Claude, non René. Così ho mantenuto il suo modo di muoversi lento e alcuni altri suoi aspetti – specialmente grazie
all’incredibile lavoro fatto da truccatori e parrucchieri –, ma li ho usati per interpretare qualcun altro: Guy-Claude, usando la mia voce».

«Questo è uno dei ruoli più importanti che mi siano stati offerti in tutta la mia carriera – conclude Sylvain Marcel –  Sono stato terribilmente sotto pressione, ma vivere come un parigino mi ha fatto trascorrere due mesi molto insoliti. Valérie è una donna molto cordiale. Grazie ad un’intesa nata immediatamente, siamo riusciti a ricreare la relazione intima e amorosa della coppia che dovevamo interpretare. Tuttavia non è una regista facile con gli attori. È talmente perfezionista. Ogni volta che dovevamo girare una scena insieme e la macchina da presa inquadrava me, lei senza volerlo muoveva le labbra ripetendo le mie battute: desiderava tanto che la ripresa funzionasse, e che l’emozione fosse palpabile. E c’era in gioco la sua reputazione, come attrice e come regista,
per un progetto così importante. È un’attrice favolosa, così divertente e capace di interpretare personaggi di ogni età. È strano:
in alcune scene non riuscivo a guardarla dritto negli occhi. Dovevo abbassare lo sguardo perché si supponeva che lei avesse 12 anni e che quindi fosse più bassa. Devo ammettere che non vedo l’ora di vedere il film e me stesso nei panni di Guy-Claude».

Il trailer del film: https://www.youtube.com/watch?v=pfEJ6GdAqn4

19 Gennaio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo