Australian Open
4:48 pm, 19 Gennaio 22 calendario
3 minuti di lettura lettura

A Melbourne avanzano Berrettini, Sonego e Camila Giorgi

Di: Redazione Metronews
condividi

TENNIS – Matteo Berrettini, Lorenzo Sonego e Camila Giorgi al terzo turno degli Australian Open a Melbourne. E avanti anche Nadal e Zverev. Andando con ordine, Il romano Berrettini, settima testa di serie, si è imposto in quattro set, con il punteggio di 6-1, 4-6, 6-4, 6-1 sullo statunitense Stefan Kozlov, numero 169 del ranking, in tabellone grazie a una wild card.

Berrettini contro Alcaraz

Prossimo avversario per il numero 1 azzurro il 18enne spagnolo Carlos Alcaraz, n.31 del ranking e del seeding, che ha battuto in tre set il serbo Lajovic (6-2, 6-1, 7-5). Avanza anche il torinese Lorenzo Sonego, n.26 Atp e 25esima testa di serie, che ha battuto 2-6, 6-2, 6-3, 6-1 il tedesco Oscar Otte, numero 96 ATP. Prossimo ostacolo il serbo Miomir Kecmanovic, n.77 del ranking, che ha eliminato in tre set lo statunitense Tommy Paul con il punteggio di 7-6 (7), 7-5, 7-6 (8).

Camila Giorgi (Lapresse)

Oltre a Berrettini e Sonego, avanza la Giorgi

Passando alle donne, vittoria al secondo turno degli Australian Open per Camila Giorgi, si fermano invece Lucia Bronzetti e Martina Trevisan. Sui campi in cemento di Melbourne Park la Giorgi, n.33 Wta, dopo il netto 6-4, 6-0 sulla Potapova, ha regolato in due set la ceca n.47 del mondo Tereza Martincova col punteggio di 6-2 7-6 dopo un’ora e 37 minuti di gioco. Al prossimo turno la Giorgi se la vedrà con l’australiana Ashleigh Barty, la numero uno del mondo ha eliminato l’azzurra Lucia Bronzetti, n.142, con un doppio 6-1. Si chiude al secondo turno anche il cammino della Trevisan, la toscana numero 111 del mondo si è dovuta arrendere alla spagnola n.6 Wta Paola Badosa 6-0, 6-3 dopo un’ora e 13 minuti.

Nadal vince su Hanfmann, Zverev su Millman

Prosegue la sua corsa agli Australian Open, prima prova stagionale dello Slam in corso sui campi in cemento di Melbourne, lo spagnolo Rafael Nadal, il n.5 del mondo non ha avuto grossi problemi a superare in tre set il tedesco Yannick Hanfmann, n.126 Atp, col punteggio di 6-2, 6-3, 6-4, in 2 ore e 43 minuti. Alexander Zverev si qualifica pure per il terzo turno. Il tedesco, numero 3 del mondo e del seeding, supera l’australiano John Millman, numero 89 del ranking Atp, con il punteggio di 6-4, 6-4, 6-0 in poco meno di due ore.

Humbert positivo al Covid

Un caso di positività al Covid agli Australian Open, è quello del tennista francese Ugo Humbert risultato positivo al Covid nel test effettuato dopo la sconfitta di ieri al primo turno contro il connazionale Richard Gasquet. Come confermato dal transalpino numero 40 del mondo sui social, prima di lasciare l’Australia Humbert dovrà restare in isolamento una settimana.

Ancora polemiche su Djokovic

Ancora strascichi polemici, intanto, sul caso di “Novax” Djokovic. L’organizzazione degli Australian Open avrebbe pagato le spese legali di Djokovic dopo la sua espulsione domenica scorsa dal Paese, è quanto sostiene il quotidiano “Daily Mail Australia”. «Gli organizzatori degli Australian Open (ovvero Tennis Australia ndr), che ricevono milioni di dollari in fondi pubblici ogni anno, hanno accettato di pagare le spese legali della star serba espulsa», scrivono oggi i media australiani. Per il braccio di ferro giudiziario con le autorità locali sul visto, il numero 1 del mondo ha assunto una squadra di avvocati di alto livello. «Tennis Australia non ha negato l’accusa di aver pagato la quota», sottolinea una fonte vicina a Tennis Australia. A quanto ammontino i costi legali della difesa di Djokovic non è ancora noto, ma secondo il sito di informazione l’importo potrebbe aggirarsi intorno al mezzo milione di dollari australiani (circa 318 milioni di euro). «Quello che la gente non sa è che Tennis Australia sta pagando le spese legali… Non Novak in persona», ha affermato la fonte. Nei giorni scorsi gli organizzatori dell’Australian Open hanno rifiutato di fornire assistenza legale alla giocatrice ceca Renata Voracova, anche lei espulsa dopo che il suo visto era stato cancellato.

19 Gennaio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo