gran bretagna
2:28 pm, 12 Gennaio 22 calendario

Covid: Johnson al party in lockdown, «Voglio scusarmi»

Di: Redazione Metronews
condividi

Covid: Johnson al party in lockdown, «Voglio scusarmi». «Voglio scusarmi. So che le persone in tutto il Paese hanno fatto sacrifici straordinari. Conosco la rabbia che provano contro il governo e me. Anche se non posso anticipare le conclusioni dell’inchiesta, abbiamo sbagliato»: con queste parola il premier britannico, Boris Johnson, ha aperto le sue attese dichiarazioni dinanzi ai Comuni, in cui ha confermato la sua presenza al party in giardino del 20 maggio 2020.

Covid: Johnson al party in lockdown, «Voglio scusarmi»

Bojo ha affettivamente ammesso per la prima volta che, quel 20 maggio, lui si recò in giardino ma ha spiegato che lo fece per ringraziare i collaboratori del lavoro svolto, ha precisato che si trattenne per solo 25 minuti e poi rientrò all’interno, e che comunque era convinto si trattasse di lavoro stesso. «Anche se non posso anticipare le conclusioni dell’inchiesta (l’indagine interna avviata da Whitehall, ndr), ho imparato abbastanza che ci sono state cose che non andavano bene. Devo assumermi la responsabilità. Andai in giardino poco dopo le 18 maggio del 20 maggio 2020…Credo sia stato un evento di lavoro. Con il senno di poi avrei dovuto mandare tutti dentro».

I laburisti chiedono le dimissioni

Il leader dei laburisti, Keir Starmer, ha accusato il premier britannico Boris Johnson di mentire in merito allo scandalo del party-gate e ne ha chiesto le dimissioni. Il capo di Downing Street si è scusato per aver partecipato a una festa nel maggio 2020, sostenendo che pensava fosse un incontro di lavoro.
L’opinione pubblica è convinta che lei stia «mentendo», ha affermato Starmer: «La vostra difesa è offensiva. Farà finalmente la cosa giusta e si dimetterà?», ha chiesto.

12 Gennaio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo