5:36 pm, 11 Gennaio 22 calendario

Sostenibilità: robotica e sculture cinetiche le nuove frontiere dell’azione di BrianzAcque

Di: Redazione Metronews
condividi

Milano, 11 gen. (Adnkronos) – Un percorso didattico per arricchire l’offerta formativa scolastica e sviluppare tra i giovani competenze scientifiche, ambientali e tecnologiche con una metodologia innovativa. BrianzAcque continua a investire sugli studenti quali attori fondamentali in questa fase di transizione ecologica per la costruzione di un mondo più sostenibile ed equo. E lo fa con “Spazio Invento – Il Mulino delle Energie”, un nuovo progetto promosso da Creda Onlus e destinato ad accrescere creatività, trasversalità e motivazione ad imparare. La proposta, ambientata nel polmone verde del Parco di Monza, all’interno del rinnovato contesto dei fabbricati dei Mulini Asciutti, si struttura in due distinti laboratori: robotica e strutture cinetiche. Le nuove tecnologie rappresentano infatti un fattore determinante, che renderà possibile raggiungere obiettivi di sostenibilità ambientale e sociale sempre più ambiziosi.

Il Presidente e Ad di BrianzAcque, Enrico Boerci sottolinea che ”In un territorio vivace e dinamico come quello della Brianza, riteniamo sia molto importante offrire alle scuole del territorio e ai nostri ragazzi nuovi generi di conoscenze e competenze, sempre più necessarie per un presente e per un domani in chiave sostenibile. Non si tratta solo di formare, ma anche di stimolare le nuove generazioni a contribuire all’attuazione dell’Agenda ONU 2030 con i suoi 17 obiettivi e di orientarle verso scelte professionali sempre più mirate e consapevoli”.

E in merito alla location delle attività di didattica attiva, Boerci ritiene che ”i Mulini Asciutti, rappresentino la sede perfetta. Consentono una totale immersione nella natura e favoriscono la creatività. C’è poi un fil rouge che lega BrianzAcque a questo complesso di architettura rurale: il Mulino ottocentesco, alimentato dalle acque del Lambro costituisce un raro esempio di antica tecnologia tuttora funzionante nel pieno rispetto della sostenibilità e, nello stesso tempo, è uno dei simboli dell’energia generata grazie alla risorsa idrica, di cui siamo territorialmente gestori”.

11 Gennaio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA