Coppa del mondo di sci
3:08 pm, 28 Dicembre 21 calendario
2 minuti di lettura lettura

Grande rimonta della Brignone, ma è solo quarta nel gigante

Di: Redazione Metronews
condividi

SCI – Per appena 26 centesimi, dopo una rimonta nella seconda manche, Federica Brignone finisce ai piedi del podio, quarta, nello slalom gigante di Coppa del mondo di Lienz che ha visto tornare alla vittoria dopo undici mesi la francese Tessa Worley. La 32enne sciatrice transalpina, già due volte campionessa mondiale di gigante (2013 e 2017), sulle nevi della pista “Schlossberg” della località austriaca non distante dal confine italiano in Alta Val Pusteria, ha fatto la differenza nella prima manche per poi amministrare il vantaggio nella seconda. Alle spalle della Worley, oggi al 15esimo sigillo in Coppa, staccata di 30 centesimi la slovacca Petra Vhlova tornata sul podio a un mese esatto dall’ultima volta (a Killington). Terzo podio consecutivo per la svedese Sara Hector, terza a 38 centesimi.

Brignone, rimonta nella seconda manche

Un’ottima prestazione nella seconda manche (nella quale ha siglato il miglior tempo e recuperato ben otto posizioni) non è bastata a Brignone per centrare il 46esimo podio in carriera. Sesta a 1″10 dalla vincitrice Marta Bassino, dodicesima a 1″72 la specialista delle discipline veloci, Sofia Goggia. Al comando della classifica generale resta sempre l’americana Mikaela Shiffrin (750 punti) – assente a Lienz causa la positività al coronavirus – seguita da Goggia (657) e Vhlova (515). Mercoledì, sempre nella località austriaca, è in programma uno slalom speciale con prima manche alle ore 10 e la seconda alle 13.

L’amarezza di Marta Bassino

Il commento della valdostana è stato: «Una prima manche in cui è stato difficile avvicinarsi alle prima cinque posizioni, non si riusciva a far la differenza. Sono orgogliosa di quanto ho fatto nella seconda, e finalmente sono riuscita un po’ a sciare come volevo facendo un bel recupero. Ovvio, non sono sul podio, ma è già un passo avanti e mi farà bene spero per le prossime». Questo invece il commento della Bassino: «Una seconda manche più degna, che ha rispecchiato più il mio valore anche se sento che è ancora un po’ inespresso». E continua: «Il 3 gennaio ricominciamo con un nuovo blocco sugli sci, andremo a Maribor e poi ogni weekend dovremo essere sul pezzo. Non penso ancora alle Olimpiadi, anche perché finita questa gara andremo a provare il nuovo set up per la discesa: ci focalizziamo ogni volta sui carichi mensili. Un piazzamento non negativo, chiaramente so che posso sciare ancora meglio, so dove posso arrivare per ottenere risultati anche più positivi».

28 Dicembre 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo