covid
8:45 pm, 8 Dicembre 21 calendario

Record di nuovi contagi Covid da aprile: quasi 18 mila

Di: Redazione Metronews
condividi

Record di nuovi contagi Covid. Sono 17.959 i nuovi casi in Italia nelle ultime 24 ore (mai così tanti dal 9 aprile scorso, quando furono 18.938), contro i 15.756 di martedì. Con 564.698 tamponi (martedì 695.136) il tasso di positività sale al 3,2% (+0,9%). I decessi sono 86 (martedì 99), per un totale di 134.472 vittime dall’inizio dell’epidemia. Ancora in crescita i ricoveri: le terapie intensive sono 15 in più (martedì +33) con ben 62 ingressi del giorno, e salgono a 791, mentre i ricoveri ordinari sono 21 in più (martedì +199), 6.099 in tutto. È quanto emerge dal bollettino settimanale del ministero della Salute.

Record di nuovi contagi Covid

La regione con più casi odierni è il Veneto (+3.516), seguita da Lombardia (+3.373), Lazio (+1.554), Emilia Romagna (+1.391), Campania (+1.175) e Piemonte (+1.165). I contagi totali in Italia dall’inizio della pandemia sono 5.152.264. I guariti sono 9.540 (martedì 10.584) per un totale di 4.768.578. Ancora in rialzo il numero degli attualmente positivi, 8.320 in più (martedì +5.059) che arrivano a 249.214. Di questi, sono in isolamento domiciliare 242.324 pazienti.

La stretta in Gran Bretagna

Intanto il Regno Unito corre ai ripari dopo che nelle ultime 24 ore si sono registrati 51.342 nuovi casi di Covid e 161 decessi dovuti al virus. Fra i nuovi contagiati, 115 sono risultati positivi con la variante Omicron, hanno reso noto le autorità sanitarie del Paese. Il numero totale di casi Omicron accertati è quindi salito a 448. La variante Omicron del Covid è particolarmente contagiosa, e ci sono studi secondo cui bastano fra 2,5 e 3 giorni per raddoppiare i contagi: per questa ragione, il segretario di Stato alla Salute del Regmo Unito, Sajid Javid, ha detto in una conferenza stampa che il numero di contagi in Gb potrebbe superare quota un milione entro la fine del mese. «Non possiamo presumere che la variante Omicron del Covid 19 sia meno grave delle altre che l’hanno preceduta», ha detto il premier britannico Boris Johnson annunciando una serie di nuove restrizioni per bloccare la diffusione dei nuovi contagi nel Regno Unito.

Più contagiosa ma più debole

La variante Omicron del Covid può contagiare più facilmente le persone che hanno già contratto il virus o che sono state vaccinate rispetto alle varianti precedenti, ma potrebbe anche causare malattie più lievi. Lo ha affermato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus citando dati preliminari. «I dati che arrivano dal Sudafrica suggeriscono un aumento del rischio di reinfezione con Omicron» ma ci sono «anche alcune prove che Omicron causi una malattia più lieve di Delta».

8 Dicembre 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo