no vax
4:31 pm, 18 Novembre 21 calendario

Minacce dei No Vax contro il governatore campano De Luca

Di: Redazione Metronews
Minacce dei No Vax contro il governatore
condividi

Minacce dei No Vax contro il governatore campano De Luca. I messaggi preoccupanti contro il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, sono circolati sul profilo Telegram No Vax e No Green Pass “Basta Dittatura – Proteste”. Nei messaggi è stato riportato l’indirizzo dell’abitazione privata di De Luca a Salerno, accompagnato da insulti. Una reazione violenta alle dure parole che il governatore aveva pronunciato ieri: «Mi rimane solo il napalm, o il lanciafiamme. Oltre non so», aveva detto con una battuta ai cronisti che gli avevano chiesto cosa pensasse di eventuali restrizioni per i non vaccinati nel caso di un ritorno alle zone gialle, come hanno ipotizzato altri presidenti di Regione. «Siamo alle prese con imbecilli – aveva aggiunto De Luca – che anzichè vaccinarsi, fanno i cortei».

Minacce dei No Vax contro il governatore

«Il Governo sbaglia a rinviare all’inizio di dicembre per la terza dose – ha aggiunto oggi De Luca – dobbiamo lavorare da subito, senza perdere un minuto di tempo, per completare la vaccinazione». Il presidente della Regione Campania ha parlato a margine della firma di un protocollo d’intesa con l’Ordine degli Psicologi per il supporto a bambini e adolescenti nella fase post-Covid. «Una volta passati i sei mesi bisogna fare la terza dose se vogliamo evitare di chiudere l’Italia e richiudere le scuole. Siamo a un passo da questa prospettiva – ha aggiunto – in Campania stiamo registrando una serie di focolai. Ieri abbiamo avuto una riunione con tutti i direttori generali. Abbiamo sotto controllo sicuramente le terapie intensive, ma cominciamo a registrare ingressi nei reparti ordinari che devono preoccuparci». Di qui la decisione di cominciare a lavorare a un «piano B. Poi c’è il piano C – ha concluso – e poi c’è l’emergenza assoluta. Cominciamo a preparare i posti letto adeguati a un incremento del 20% di contagio».

18 Novembre 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo