Tv Sky Arte
6:30 pm, 3 Novembre 21 calendario

Sky Arte, “Chi si ferma è perduto”: i viaggi dei grandi

Di: Redazione Metronews
condividi

TV Partirà domenica 7 novembre su Sky Arte, alle 20,40, la nuova serie animata Chi si ferma è perduto con le interviste impossibili sui viaggi straordinari di Marlene Dietrich, Heinrich Schliemann, Mary Shelley, Howard Phillips Lovecraft, Oscar Niemeyer, Lorenzo Da Ponte, Ludwig Wittgenstein e Agatha Christie guidate dalla voce di Neri Marcorè.

Gli ospiti animati su Sky Arte

Guidati dalle sue domande e animati dagli illustratori e animatori di TIWI diretti da Raffaele Compagnoni, questi ospiti straordinari si racconteranno e racconteranno su Sky Arte il viaggio che ha cambiato per sempre le loro vite: quel momento in cui il contatto con nuove culture, persone e orizzonti ha contribuito a plasmarne la visione, la creatività e le opere.

Otto episodi per quattro serate di viaggi

Ad “aprire le danze”, domenica 7 novembre, l’episodio 1 con le illustrazioni di Luca Albanese e la colonna sonora originale di Valerio Vigliar, ci sarà Marlene Dietrich (nella foto) che parlerà del suo ritorno a Berlino, nel 1960, dove si esibisce al Titania Palast per la prima volta dopo 30anni.

Poi con le illustrazioni di Francesco Faccia e la colonna originale di Alessandro Stefana toccherà a Heinrich Schliemann e alla sua terza spedizione in Anatolia, quella decisiva per la scoperta di Troia. E ancora: l’episodio su Sky dedicato a Mary Shelley andrà in onda il 14 novembre con le illustrazioni di Gianmarco Veronesi assieme al quarto episodio che vedrà protagonista  Howard Phillips Lovecraft illustrato da Valerio Befani.

Domenica 21 novembre toccherà invece a Oscar Niemeyer e Lorenzo Da Ponte: il primo racconterà la sua permanenza a New York, nei due anni in cui è stato sposato con Sonia Greene, mentre il secondo rivivrà su Sky Arte la traversata oceanica nel 1805 alla volta di New York, con partenza da Londra.

Ultimo appuntamento il 28 novembre con Ludwig Wittgenstein – il focus sarà sulla fuga da Cambridge a Skjolden, nel 1946, fuga che lo porterà  al ripensamento di buona parte della propria filosofia analitica – e con Agatha Christie negli 11 giorni della sua misteriosa sparizione.

https://arte.sky.it/

3 Novembre 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo