Teatro Roma
12:57 pm, 25 Ottobre 21 calendario

Al Teatro Olimpico i Pink Floyd di Micha van Hoeke

Di: Redazione Metronews
condividi

DANZA Si intitola Shine Pink Floyd Moon ed è lo spettacolo creato dal coreografo e regista russo-belga Micha van Hoecke di scena al Teatro Olimpico il 13 e il 14 novembre, con due appuntamenti: il primo alle 17, il secondo alle 21.

Lo spettacolo parte dall’assunto che, come ripeteva sempre il coreografo scomparso il 7 agosto scorso, «la musica dei Pink Floyd ha un’anima». Ed è proprio a quell’anima che van Hoecke punta con una performance teatrale che vede protagoniste, al fianco dei danzatori in scena, le note dei brani indimenticabili della band inglese.

Lo spettacolo in scena

Lo spettacolo si avvale inoltre di un sapiente gioco di luci, laser e videoproiezioni che riescono a trasformare lo spazio scenico di Shine Pink Floyd Moon in una surreale luna abitata da personaggi come Pierrot Lunaire e Petrushka: gli stessi esseri “lunari” che catturarono la fantasia di Schönberg e Stravinsky, oppure quei personaggi rappresentati dalle maschere nate dai sipari della Commedia dell’arte.

In questo modo, visioni oniriche s’incrociano per creare mondi siderali, eppure molto vicini. Perché, in fondo, quei mondi sono semplicemente dentro ciascuno di noi. E questo Micha van Hoecke lo aveva capito bene.

La carriera di Micha van Hoecke

Il coreografo, regista teatrale e ballerino belga, dopo aver fatto parte della compagnia di Roland Petit ed essere passato poi al Ballet du XXe Siecle di Maurice Bèjart, ha curato le coreografie del film Bolero di Claude Lelouch e nel 1981 ha fondato il suo ensemble di danza contemporanea. Van Hoecke è stato considerato il fondatore del “teatro di danza”.

Nel 2006 ha firmato Au cafè in cui ha ricreato l’atmosfera dei café belgi; nel 2007 arriva La regina della notte ispirato al personaggio del flauto magico di Mozart, e l’anno seguente Orpheus di Micha van Hoecke in cui l’artista belga rivisita uno dei miti fondanti del mondo classico attraverso l’impiego quasi sacrale della lingua latina.

Dopo aver diretto Salomé, in cui lui stesso ha recitato il testo originale di Oscar Wilde, offre nel 2009 una sua lettura delle Baccanti di Euripide, a cui hanno partecipato, oltre alla sua storica compagnia, le attrici Chiara Muti e Pamela Villoresi.

Il  suo rapporto con l’antichità greca nel 2011 con la messinscena de Le Troiane in cui il personaggio di Ecuba viene affidato al mimo-danzatore Lindsay Kemp.

Nel 1999 è stato nominato direttore del ballo e coreografo principale del Teatro Massimo di Palermo e nel periodo 2010-2014 è stato direttore del corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma.

 

Info: info@bookingevents.it– 06.97602968/3470796571

 

25 Ottobre 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo