climate change
3:42 pm, 20 Ottobre 21 calendario

Clima, così il global warming mette in crisi i laghi

Di: Redazione Metronews
condividi

Il climate change tocca anche i laghi. I cambiamenti del clima nella temperatura, anche nella copertura di ghiaccio, possono essere spiegati solo dalle massicce emissioni di gas serra che dalla Rivoluzione industriale raggiungono l’atmosfera e non dipendono dalla variabilità naturale di questi ecosistemi. A questa conclusione giunge uno studio, pubblicato sulla rivista Nature Geoscience, condotto dagli scienziati della Vrije Universiteit Brussel, che hanno esaminato l’influenza del cambiamento climatico sui laghi del mondo.

Clima variabile

Il team, guidato da Luke Grant, Inne Vanderkelen e Wim Thiery, ha esaminato la variabilità del clima e i potenziali effetti negli ambienti lacustri. I ricercatori concludono che solo i grandi quantitativi di emissioni possono spiegare le caratteristiche peculiari che si osservano oggi. «Gli impatti dei cambiamenti climatici antropogenici – afferma Grant – continueranno ad aumentare e rischiano di danneggiare gravemente gli ecosistemi lacustri, compresa la qualità dell’acqua e le popolazioni di specie ittiche. Questo sarebbe disastroso per i modi in cui le comunità locali dipendono dai laghi, dalla fornitura di acqua potabile fino alla pesca».

Scenari di emissioni

Il gruppo di ricerca ha modellato lo sviluppo dei fattori coinvolti in base a diversi scenari di emissioni. «Se si riuscisse a contenere il livello di emissioni – riportano gli esperti – il riscaldamento medio dei laghi potrebbe stabilizzarsi a circa 1,5 gradi in più rispetto ai livelli preindustriali, mentre la durata della copertura glaciale sarà inferiore di circa 14 giorni. Nello scenario ad alte emissioni, invece, prevediamo un aumento di 4,0 gradi e una media di 46 giorni in meno di copertura glaciale». «Secondo i nostri dati – aggiunge Grant – è altamente improbabile che le caratteristiche di temperatura e copertura glaciale dei laghi osservate negli ultimi decenni possano dipendere dalla variabilità naturale del clima. Il nostro lavoro suggerisce che il cambiamento climatico antropogenico ha già provocato effetti sui laghi». Gli studiosi hanno inoltre calcolato che per ogni aumento di 1 grado della temperatura globale atmosferica, si prevede un incremento di 0,9 gradi  nella temperatura media dei laghi e una perdita di 9,7 giorni di copertura ghiacciata. «I nostri risultati sottolineano la grande importanza di rispettare gli obiettivi climatici – conclude Wim Thiery – allo scopo di proteggere la salute dei laghi di tutto il mondo. Se riuscissimo a ridurre drasticamente le emissioni entro i prossimi decenni, potremmo ancora evitare le conseguenze peggiori per i laghi del pianeta».

20 Ottobre 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo