fiumicino
6:40 pm, 7 Ottobre 21 calendario
1 minuto di lettura lettura

Adr ed Enel X riutilizzano le batterie per l’aeroporto di Fiumicino

Di: Redazione Metronews
condividi

AdR ed Enel X hanno avviato il progetto Pioneer grazie al quale le batterie dei veicoli elettrici saranno riutilizzate all’aeroporto di Fiumicino.

AdR, Enel X e le batterie

In particolare le batterie giunte al secondo ciclo di vita provenienti da veicoli elettrici saranno integrate con un parco solare da 30 MW dell’aeroporto di Roma Leonardo Da Vinci. Il parco fotovoltaico sarà in funzione entro il 2024. Il progetto ridurrà drasticamente le emissioni dello scalo. L’opera riceverà un finanziamento di oltre 3 milioni di euro dell’Innovation Fund, il fondo dell’innovazione per il clima dell’Ue.

Il progetto prevede la realizzazione di un innovativo sistema d’accumulo da 10 Mwh basato su batterie di veicoli elettrici giunte al loro secondo ciclo di vita, che assorbiranno l’eccesso di energia prodotto dall’impianto solare e copriranno gli eventuali picchi serali di domanda energetica dell’aeroporto.

Soddisfatti i vertici

«Per la prima volta un grande sito industriale come l’aeroporto di Fiumicino, maggiore scalo italiano, potrà avvalersi di un sistema di accumulo energetico che impiegherà batterie second life provenienti dalle auto elettriche», dichiara Francesco Venturini, amministratore delegato di Enel X. «Questo progetto si integra in pieno nel nostro modo di fare azienda, contribuendo ad una continua e costante ripresa del settore aereo in direzione dell’ecosostenibilità. È una dimostrazione della credibilità e della capacità propositiva e realizzativa che coglie tutte le opportunità di sostegno europeo e nazionale per trasformare un settore strategico per il Paese», spiega Marco Troncone, amministratore delegato di Aeroporti di Roma.

7 Ottobre 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA