comunali bologna
7:21 pm, 22 Settembre 21 calendario

Bologna: lascia Grandi, capolista di Lepore

Di: Redazione Metronews
condividi
Salta la candidatura di Roberto Grandi, ex docente universitario e presidente dell’Istituzione Bologna Musei, capolista della lista civica di Matteo Lepore, assessore Pd in corsa per il centrosinistra a sindaco di Bologna, dopo lo sfogo del pronipote di Romano Prodi, Lorenzo, che ha ritenuto «inopportuna e fuori luogo, con un processo alle porte» la candidatura del massmediologo.  Grandi era alla guida, nel febbraio 2020, dell’auto che travolse e uccise Matteo Prodi mentre era in bici sui Colli. Ed è stato indagato per omicidio stradale.  «Mi faccio da parte”: la vicenda politica si conclude perciò con la scelta di Grandi di ritirarsi dalla competizione.

Grandi e la candidatura

«Le parole di Lorenzo Prodi (cugino della vittima) mi inducono a venire meno a un imperativo morale che mi sono dato dal giorno del tragico incidente. Custodire la ferita aperta nello spazio intimo e privato della mia vita – ha dichiarato Roberto Grandi – e non fare alcuna dichiarazione che avrebbe ferito la famiglia di Matteo. Lo sanno le tante persone che da quei giorni terribili mi sono vicine. Mi sono poi forzato di mantenere nello spazio pubblico quell’impegno verso le istituzioni e la società che ha connotato tutta la mia vita. Ho continuato nel mio ruolo di presidente della Istituzione Bologna Musei fino a quando mi sono dimesso per mettere a disposizione la mia competenza, l’impegno e la passione per il bene comune in Consiglio Comunale». Oggi «a oltre un mese dall’annuncio della mia candidatura, e a una decina di giorni dalla data delle elezioni, questa scelta è ritenuta inopportuna da Lorenzo Prodi», continua l’ex docente che poi aggiunge: «Per mantenere il clima civile e responsabile della campagna elettorale e per non distrarre il dibattito dai temi sul futuro di Bologna, nel rispetto del dolore della famiglia di Matteo Prodi, e ipotizzando che anche per loro la mia eventuale presenza in Consiglio Comunale sia inopportuna, mi faccio da parte». Sulla dinamica di quanto avvenuto «non intervengo perché giudicherà chi di competenza», ha concluso. FDN
22 Settembre 2021 ( modificato il 23 Settembre 2021 | 17:32 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo