Animali e stress
12:01 am, 15 Settembre 21 calendario
3 minuti di lettura lettura

Stress da rientro anche per gli animali: ecco come combatterlo

Di: Patrizia Pertuso
condividi

Apatia, stanchezza, tristezza, senso di solitudine. Ovvero: lo stress generato dal ritorno al “tempo quotidiano” dopo la parentesi vacanziera. I ritmi che cambiano non si fanno sentire solo sugli umani. Anche gli animali soffrono di stress da rientro. Dopo aver scorrazzato liberamente si ritrovano in casa, da soli perché i proprietari tornano al lavoro o a scuola, senza uno straccio di divertimento in comune con chi hanno passato le vacanze. Per non parlare poi del senso di abbandono causato proprio da questa “nuova” situazione di solitudine.

Allarme stress

Uno dei campanelli d’allarme di questo stato è l’inibizione: l’animale resta dietro la porta di casa o si rintana nella sua cuccia aspettando che il proprietario rientri. Niente a che vedere, dunque, con le festicciole organizzate nel cartoon “Pets”: solo tristezza e nostalgia. Di fronte a questo comportamento “passivo” può emergere anche il pianto, l’abbaio o l’ululato continuo come azioni che portano alla distruzione di oggetti in casa per sfogare il disagio. Distruzioni che potrebbero avvenire proprio durante il periodo in cu l’animale resta solo in casa.

Cosa fare

Come uscirne? Con una ripresa “soft”, fatta di ultimi giorni di vacanza più tranquilli dei precedenti e di primi giorni in città meno solitari, spezzando il tempo in cui l’animale resta da solo: basterebbe, per esempio, pranzare con lui e fargli fare una piccola passeggiata per strapparlo al suo attacco di solitudine. A livello medico, i veterinari suggeriscono i feromoni, simili a quelli rilasciati in natura dalle mamme degli animali durante l’accudimento dei piccoli. Per la loro assunzione è sempre meglio rivolgersi al veterinario di fiducia che saprà valutarne l’efficacia a seconda dei casi. Esistono anche una buona quantità di testi che si occupano di questo argomento, fra cui quello di Clarissa von Reinhardt e Martina Nagel scritto molti anni fa e ripubblicato da poco.

PATRIZIA PERTUSO

15 Settembre 2021 ( modificato il 14 Settembre 2021 | 23:10 )
© RIPRODUZIONE RISERVATA