Milano
2:27 pm, 8 Settembre 21 calendario
2 minuti di lettura lettura

Ruby Ter: accertamento medico legale per Berlusconi

Di: Redazione Metronews
condividi

Silvio Berlusconi dovrà essere sottoposto a un accertamento medico legale che ne stabilisca le reali condizioni. All’ennesimo rinvio chiesto per motivi di salute al processo Ruby Ter che lo vede imputato, i giudici hanno stabilito l’accertamento per verificare la capacità dell’ex premier di partecipare alle udienze. Per il legale del Cavaliere, avvocato Cecconi, Berlusconi ha bisogno di osservare un periodo di «assoluto riposo», incompatibile con la sua presenza in aula.

Siciliano: “Berlusconi è solo vecchio”

Per il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano invece Berlusconi «è vecchio» e, in quanto tale, affetto «da patologia compatibili con la vecchiaia, ma non così gravi da fermare il processo». «Se dietro di lui non ci fosse un pool di avvocati e medici di alto livello sarebbe a processo», ha detto Siciliano, ricordando che questa estate è andato «a Villa Certosa in Sardegna» e ha proseguito nella sua attività politica, facendosi pure «fotografare con leader e altri».

Matteo Salvini e Silvio Berlusconi insieme al Senato

L’accertamento medico legale su Berlusconi affidato a Zoia

I giudici della settima sezione penale, presieduti da Marco Tremolada, hanno così ritenuto «indispensabile» l’accertamento per «poter prendere una decisione ponderata e ragionata» sul destino di un processo cominciato nel 2016 e ancora in fase istruttoria. L’incaricato della perizia dovrebbe essere il professore Riccardo Zoia, del dipartimento di Scienze biomediche per la salute dell’Università Statale di Milano. Del pool faranno parte anche un cardiologo e uno psichiatra. La nomina formale dei periti avverrà nell’udienza del 15 settembre al Palazzo di Giustizia.

8 Settembre 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo