Youtube
6:23 pm, 19 Agosto 21 calendario
2 minuti di lettura lettura

“Youtubo Anche Io”, morta la star di YouTube

Di: Redazione Metronews
condividi

“Youtubo Anche io”, morta la star di YouTube. Omar Palermo, meglio conosciuto su YouTube come “Youtubo anche io“, non c’è più: dispiacere enorme per i suoi 572mila iscritti che da diverso tempo ormai si chiedevano dove fosse finita la star di internet. Omar è morto il 14 agosto a 42 anni in una clinica del cosentino nella quale, a quanto pare, era ricoverato da diverso tempo. La notizia della scomparsa è stata in tendenza su Twitter per tutta la giornata di oggi.

“Youtubo Anche Io”, morta la star di YouTube

A rendere nota la morte del giovane è stato inizialmente il catanese Giorgio Sciacca, altro youtuber, fan di Omar Palermo (tanto da chiamarlo “Maestro”, come buona parte dei suoi iscritti), il quale da tempo era impegnato in una affannosa ricerca del collega (Palermo infatti era misteriosamente sparito dalle scene dal 2019).  Tuttavia la conferma del decesso è arrivata dall’agenzia funebre che si è occupata di Omar dopo il decesso e che ha curato l’affissione dei manifesti funebri a Rossano Calabro, dove sembra risiedesse.

Sciacca, nella sua ricerca, era riuscito a localizzare il collega in una clinica nel cosentino, dove si stava sottoponendo ad una riabilitazione dopo una caduta. «Le cose procedevano bene – ha riferito Sciacca nel suo video -tanto che Omar aveva perso 55 chili». A suo dire la causa del decesso sarebbe dovuta ad un infarto. L’influencer rossanese si era creato una solida notorietà su YouTube per le sue sfide spinte con il cibo. Sfide spesso ardite, dove in un colpo solo riusciva a imbarcare migliaia di calorie o quantità di cibo molto abbondanti. A colpire nel segno era, però, la sua disarmante umanità.  Alcuni video del suo canale hanno  raggiunto in breve tempo la soglia dei 4 milioni di visualizzazioni.

Il web, alla notizia, è collassato in un diluvio di commenti e saluti a quel ragazzo educatissimo, dalla voce rassicurante e a quanto pare schivo (a riflettori spenti), che ci ha lasciati troppo presto.

 

19 Agosto 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
I più letti della categoria