Olimpiadi Tokyo
10:38 pm, 28 Luglio 21 calendario

Così la Pellegrini ha preso a pugni il mondo

Di: Redazione Metronews
condividi

OLIMPIADI – «Un viaggio incredibile, bellissimo e difficile, sono fiera di me, di come sono cresciuta e della donna che sono diventata negli anni!!». Federica Pellegrini, dopo la finale dei 200 stile libero, traccia bilanci di un’avventura da protagonista assoluta. «Ho preso a pugni il mondo (anche me stessa a volte) per tanto tempo, per tanti anni, lottando sempre fino all’ultimo centimetro di acqua disponibile!». E poi: «Sono felice, veramente felice oggi! Era l’ultimo 200 che volevo, in un’altra finale olimpica! Ho dato tutta la mia vita a questo sport e a questo sport ho preso tutto quello che volevo e anche di più! Grazie a tutte le persone che mi hanno tifata e sostenuta in questi anni. Grazie alla mia famiglia. Grazie al mio staff che non ha mai mollato come me!».

Ma, finita l’avventura olimpica, Federica ha ufficializzato il fidanzamento con il suo allenatore, il 39enne pesarese Matteo Giunta, suo trainer dal 2013. «Se non ci fosse stato Matteo probabilmente avrei smesso qualche anno fa», ha rivelato. «Matteo è stato un grandissimo allenatore e un compagno di vita speciale, spero lo sarà anche in futuro». Il riserbo sulla love story? «La priorità era tenere l’immagine dell’allenatore e dell’atleta separati e siamo stati bravi molto, in questo. E’ stata una persona fondamentale, una delle più importanti in questo percorso sia umano che sportivo». Per lei è la prima storia importante dopo la relazione travagliata con Filippo Magnini. Un’altra grande storia. Stavolta d’amore, e non di sport.

28 Luglio 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo