Medio Oriente
10:22 pm, 11 Maggio 21 calendario

Razzi Hamas su Tel Aviv Israele bombarda Gaza

Di: Redazione Metronews
condividi

Un drone israeliano ha bombardato l’Al-Jawharah Tower a Gaza, secondo quanto riferiscono i media. Oggi il bombardamento di un palazzo di 13 piani aveva scatenato il successivo massiccio attacco con i razzi su Tel Aviv e l’annuncio che un altro attacco a palazzi avrebbe portato a un bombardamento della capitale israeliana. «Continueremo ad attaccare Gaza con tutta la forza», ha detto il premier israeliano Benjamin Netanyahu. «Hamas e la Jihad islamica pagheranno un prezzo molto pesante per la loro belligeranza». 
Le forze militari israeliane hanno colpito nell’ultimo giorno e mezzo oltre 500 obiettivi nella Striscia di Gaza, uccidendo decine di operativi dei gruppi terroristici. Lo ha riferito il capo di Stato Maggiore Aviv Kohavi, affermando che Israele è “determinato a colpire i gruppi terroristici nel modo più serio possibile”. Kohavi ha inoltre annunciato che Israele continuerà a condurre attacchi contro Hamas e la Jhad islamica all’interno della Striscia. 
Una donna è invece rimasta uccisa nel massiccio lancio di razzi sulla periferia di Tel Aviv da parte di Hamas e della Jihad Islamica. La donna, colpita direttamente da uno degli ordigni, è stata uccisa nella cittadina di Rishon Lezion. Otto le persone ferite a seguito dei lanci di razzi. Quattro nella cittadina di Holon e quattro a Givatayim, sobborgo di Tel Aviv. 
Dopo il massiccio lancio di razzi sulla regione di Tel Aviv, Hamas ha raggiunto un “nuovo equilibrio di poteri” con Israele. E’ quanto rivendica il leader di Hamas, Ismail Haniyeh. “Abbiamo ottenuto la vittoria nella battaglia per Gerusalemme, la difesa di Gerusalemme”, ha detto Haniyeh, aggiungendo che “Gerusalemme è l’asse del conflitto”. Hamas è “pronto” ad affrontare un’intensificazione degli attacchi israeliani nella striscia di Gaza, ha detto Haninyeh. “Se (Israele) vuole un’escalation, la resistenza è pronta e se (Israele) vuole fermarsi siamo pronti anche noi”, ha detto, chiedendo alle forze di sicurezza israeliane di ritirarsi dalla Spianata delle Moschee a Gerusalemme.
«Il lancio di razzi su Israele è assolutamente inaccettabile e deve essere fermato immediatamente», scrive su Twitter il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas. «Israele ha diritto all’autodifesa in questa situazione. Questa escalation di violenza non deve essere nè tollerata nè accettata».
Il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres è “gravemente preoccupato” dell’ondata di violenze in Israele e nella Striscia di Gaza. Attraverso un portavoce, Guterres si dice “profondamente rattristato nell’apprendere del crescente ed ampio numero di vittime, compresi bambini, per gli attacchi aerei di Israele a Gaza e delle vittime israeliane per i razzi lanciati da Gaza”. Guterres chiede alle forze di sicurezza israeliane di “esercitare la massima moderazione” nell’uso della forza e condanna come “inaccettabili” i lanci di razzi da parte di Hamas contro la popolazione israeliana. “Questa crescente escalation deve cessare immediatamente”, ha affermato ancora il segretario generale dell’Onu. 

11 Maggio 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo