Dopo il ko
2:23 pm, 10 Maggio 21 calendario

Pirlo resta fino alla fine La Juve serra i ranghi

Di: Redazione Metronews
condividi

CALCIO Ci mandava pure la mattonata del presidente della Figc Gabriele Gravina, questa mattina: se al momento dell’iscrizione al nuovo campionato di serie A la Juventus dovesse essere ancora nella Superleague, «sarebbe esclusa». Ed oggi pomeriggio tocca alla disciplinare Uefa, che non sarà di sicuro più benevola. Il club bianconero, dopo la sconfitta in casa per 3-0 contro il Milan che lo vede – per ora- fuori dalla Champions, vive uno dei momenti più bui da venti anni a questa parte. Questa mattina alla Continassa è andato in scena un vertice, presenti anche Paratici e Nedved, da cui è scaturita la volontà di andare avanti con Andrea Pirlo fino alla fine del campionato. Anche perchè adesso una alternativa non c’è, per porre rimedio ad una scelta che era apparsa da subito sbagliata a tutti: meno che alla dirigenza della Juventus. 
 A salvare Pirlo dall’avvicendamento con  Igor Tudor, già nello staff e di sicuro afidamento, è la tempistica: la Juve si giocherà tutto già mercoledì contro il Sassuolo, poi tornerà in campo sabato, poi di nuovo mercoledì. Non c’è più tempo. Ora non c’è proprio più tempo.
Lapo: “Svegliatevi tutti” 
Dalla famiglia Agnelli un silenzio che assomiglia più al gelo che ad altro. Anche perchè lo scivolone di Andrea nella vicenda Superlega non deve essere piaciuto molto a John Elkann (che proprio per manifestare la sua vicinanza è tornato allo stadio per la partita contro il Milan). Ma a parlare è stato Lapo, che ha chiamato alle proprie responsabilità i giocatori: «Vedere la Juventus così fa male al cuore. La Storia e la Maglia meritano più amore, rispetto, passione e professionalità. Svegliateviii tutti», ha scritto Lapo.
Una rivoluzione epocale è alle porte.   

10 Maggio 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA