Twist Martin Owen
2:38 pm, 6 Maggio 21 calendario

Un Oliver Twist 2.0 diretto da Martin Owen

Di: Redazione Metronews
condividi

FILM “Le sorprese come le sfortune, raramente, vengono da sole” scriveva Charles Dickens tra le pagine di uno dei romanzi diventati mostro sacro della letteratura mondiale. Non sapeva che il suo Oliver Twist, però, sorprendente per l’epoca in cui è stato pubblicato (1838), avrebbe appassionato il pubblico per quasi due secoli tanto da convincere un regista inglese a sorprendere il grande pubblico con la rivisitazione in chiave moderna di quel personaggio leggendario. Lunedì 10 maggio alle 21.15 su Sky Cinema Uno – in streaming su NOW e disponibile on demand – arriva in prima visione assoluta Twist, il film di Martin Owen con Rafferty Law (Repo Man), figlio del pluripremiato attore Jude Law, nei panni di un giovane Oliver 2.0 e il due volte premio Oscar, Michael Caine (Il Cavaliere oscuro) interprete del meschino Fagin, il capo di una gang di giovani borseggiatori di Londra. Nel cast, tutto britannico, anche la cantante e attrice Rita Ora (50 Sfumature di Grigio) nel ruolo di Dodge e Lena Headey (Il Trono di Spade) che interpreta il personaggio di Sikes.
Oliver Twist (Rafferty Law) è uno street-artist che vive per le strade della Londra di oggi. Un giorno incontra per caso una banda di truffatori guidati dalla carismatica Dodge (Rita Ora) e si ritrova improvvisamente coinvolto in una rapina in cui la posta in gioco è molto alta: rubare un dipinto di inestimabile valore su commissione del ladro Maestro, Fagin (Michael Caine), e della sua folle socia in affari, Sikes (Lena Headey).
Uno dei temi centrali che affronta il libro di Dickens e dal quale TWIST non può prescindere è quello della famiglia e della ricerca disperata del protagonista di quel nido sicuro protetto dall’amore. A tal proposito Rafferty Law afferma “Oliver Twist è un’anima pura, insegue l’amore. Ha bisogno di quell’unità familiare e Fagin, vedendo in lui quella vulnerabilità, lo attira con una falsa promessa. Loro sono la famiglia che ha sempre voluto”.
Per la scelta del cast principale il produttore e attore Jason Maza e il regista Martin Owen non hanno avuto dubbi: “C’era molta attesa e pressione su Rafferty Law alla sua prima prova come protagonista, ma ha vissuto e respirato questo ruolo così tanto che abbiamo tutti avuto grande fiducia in lui. Ha mantenuto la stessa disciplina e la stessa consapevolezza del suo personaggio durante tutte le riprese” ricorda Owen; “Volevamo portare sul grande schermo un classico della letteratura, quindi avevamo bisogno di un attore a bordo che rispettasse quelle caratteristiche come Michael Caine. È probabilmente l’attore inglese più iconico che ci sia. Ha fatto brillare il film e il cast di giovani attorno a lui è cresciuto ogni giorno standogli accanto” afferma Maza.
Il cast è impreziosito anche dalle interpretazioni di Franz Drameh (Legends of Tomorrow) nel ruolo di Batesy, Sophie Simnett (Daybreak) nei panni di Red, oltre a David Walliams (After Ever After) and Noel Clarke (Bulletproof).
 
 
METRO

6 Maggio 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA