TORINO
5:14 pm, 6 Maggio 21 calendario

Giro d’Italia a Torino tra ingorghi e deviazioni

Di: Redazione Metronews
condividi

TORINO Un serpentone di auto che si allunga per centinaia di metri. Tutti in coda, in corso Moncalieri, dalla zona di corso Fiume verso la Gran Madre. Eccoli, i rallentamenti di questa mattina in precollina, a Torino. A provocarli, il blocco – annunciato – di alcune strade in zona Gran Madre, dovuto all’imminente – è fissata per sabato – partenza del Giro d’Italia dalla nostra città. I mezzi della corsa rosa – e le troupe televisive – sono parcheggiati tra la Gran Madre e i Cappuccini, circondati da una griglia in ferro. E cioè in via Gioanetti, via Bonsignore, via Giardino. Strade per questo motivo chiuse al traffico (tanto che sono stati cancellati 35 posti auto). È questo che sta paralizzando il traffico. Perché il blocco arriva anche più su, verso la collina. E anche chi prova a salire e ad aggirare l’ostacolo si trova imbottigliato: pure nella zona di via Bezzecca, in cui solitamente si viaggia senza intoppi, si incontrano code. Queste chiusure, da programma, andranno avanti fino a sabato sera.
 Sono i primi di una serie di blocchi e deviazioni che coinvolgeranno la città da qui a sabato prossimo. Sono tutti legati alla prima tappa del Giro, una cronometro di 8,6 chilometri. Da domani ci si preparerà al passaggio dei ciclisti, con divieti di sosta in altre zone tra centro e precollina. Sabato, poi, un’ampia fetta di città diventerà off limits. Dalle 8 alle 20 saranno chiuse le strade coinvolte dalla prima tappa: da piazza Castello a corso Moncalieri, passando dai giardini Reali, corso San Maurizio, lungo Po Cadorna, piazza Vittorio, lungo Po Diaz, corso Cairoli, i viali del Valentino, ponte Isabella e corso Sicilia. Anche a chi abita in zona sarà vietato uscire con l’auto da box e cortili interni. Residenti che sono stati già avvisati: nei giorni scorsi, in corso Moncalieri, i vigili del comando di San Salvario hanno affisso decine di cartelli sulle facciate dei palazzi e sulle vetrine dei negozi. E intanto ora, in via Bonsignore, chi esce di casa si trova davanti una griglia in ferro, a un metro dai portoni.

6 Maggio 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo