Matilde D’Errico Sopravvissute
2:00 pm, 21 Aprile 21 calendario

“Sopravvissute” Storie di dipendenza affetiva

Di: Redazione Metronews
condividi

TELEVISIONE Da giovedì 22 aprile, alle 23.25 su Rai 3, torna “Sopravvissute”. La conduzione è affidata a Matilde D’Errico, ideatrice del format. In ognuna delle sei puntate previste, saranno narrate due storie di dipendenza affettiva. Le donne che interverranno in trasmissione racconteranno come si sono salvate da relazioni pericolose. Sopravvissute a maltrattamenti, violenza psicologica, violenza fisica e tentativi di omicidio, ognuna di loro racconterà la sua storia con grande coraggio. In studio saranno presenti lo psichiatra Renato Ariatti e la psicologa clinica Silvia Michelini, che spiegheranno i meccanismi del narcisismo, della dipendenza affettiva e delle relazioni tossiche.
La prima puntata: Storie di Daniela e Andrea
Daniela ha sulle spalle un bagaglio pesante: un matrimonio finito, un bimbo da crescere e un grande vuoto d’amore. Il suo nuovo compagno sembra il candidato ideale per renderla felice. Ma non tutto è come appare: lui rivela presto un carattere aggressivo e prevaricatore. La situazione peggiora con l’arrivo dei figli, perché l’uomo le vieta di lavorare, assoggettandola anche a livello economico. Daniela subisce per vent’anni. Quando decide di separarsi, lui la minaccia di morte con un coltello. E’ questo il punto di non ritorno, il momento in cui Daniela capisce che deve porre fine a quell’inferno.
Bella, intelligente e di successo, Andrea inizia la sua carriera come modella.  Dopo la moda arriva il cinema e la fiction.  A Budapest, sua città di origine, Andrea incontra l’uomo del quale s’innamorerà. Ma non immagina che quella persona – attraverso una forte manipolazione – la allontanerà da parenti e amici, portandola a concentrarsi esclusivamente su di lui, in una sorta di devozione totale. Per piegarla ai suoi voleri, l’uomo utilizzerà spesso la tecnica del ricatto affettivo e dei silenzi punitivi, sparendo per lunghi periodi e facendola sentire invisibile. Andrea cade così nel vortice doloroso della violenza psicologica.
 
 
METRO

21 Aprile 2021
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Il giornale
Più letto del mondo